Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

I carabinieri forestali ancora una volta impegnati nel rilevare lo stato di salute delle foreste reatine

Gli agenti all'opera

La tutela e difesa dell’ambiente passa anche per lo studio dei nostri boschi

29/09/2021 11:12 

 

Vigili del fuoco, ritrovato il 78enne disperso a Turania

L'uomo ritrovato questa mattina

L’uomo questa mattina stava percorrendo un sentiero

29/09/2021 11:07 

 

Partite questa mattina le prime terze dosi agli over 80 anni del Lazio ospiti nelle RSA

La signora Valentina

Entro qualche giorno avvio somministrazione anche ad operatori sanitari e estensione a tutti gli over 80

28/09/2021 12:33 

 
 

 
   

 

 

Rubano i bagagli da un'auto in sosta, denunciati dai Carabinieri

 


 
 
virgolette

Due romani i responsabili del furto

     

dalla Redazione
venerdì 16 luglio 2021 - 13:04


L’auto in sosta, carica di bagagli in vista, era un obiettivo troppo ghiotto per due pregiudicati romani che hanno depredato il veicolo di un imprenditore di passaggio in località Caporio di Cittaducale. Individuati e fermati in poche ore dai Carabinieri dovranno rispondere di furto aggravato.

Il tutto si è svolto in pochi minuti nel parcheggio di un bar lungo la SS 4 Salaria, dove un imprenditore, in transito per lavoro, aveva fatto una breve pausa caffè. Appostati in quell’area due romani avevano immediatamente notato il veicolo e seguito i movimenti dell’uomo. Approfittando della sua breve assenza, avevano asportato l’intero bagaglio dall’automobile dandosi poi alla fuga con il proprio mezzo in direzione Antrodoco.

Immediate le ricerche da parte dei Carabinieri del Radiomobile di Cittaducale che, mediante una serrata attività d’indagine, in poche ore sono riusciti ad accertare l’identità dei ladri e il veicolo a noleggio in loro uso, permettendo ai Carabinieri della Compagnia di Spoleto di fermarli nel comune di Norcia ancora in possesso della refurtiva.

I due romani, entrambi operai edili ed entrambi pregiudicati, incastrati dall’operato dell’Arma, dovranno ora rispondere all’Autorità Giudiziaria del reato di furto aggravato, mentre l’intera refurtiva è stata immediatamente restituita al legittimo proprietario.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori