Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Regione Lazio, Di Berardino: teatri e cinema diventano aule studio universitarie

Claudio Di Berardino

70 mila euro per ogni struttura che parteciperą al progetto

03/09/2021 18:02 

 

Rieti e Diamante firmano il nuovo Rapporto di amicizia

Accordo sottoscritto da Cicchetti e il Sindaco di Diamante Sen. Ernesto Magorno

02/09/2021 14:51 

 

Calisse incontra il premier Draghi

Mariano Calisse e il premier Mario Draghi

«C'č bisogno di sviluppo nel Reatino, Pnrr fondamentale. Ora attenzione al territorio»

24/08/2021 16:13 

 
 

 
   

 

 

Cgil: bene la ferrovia dei due mari, ma serve altro

 


 
 
virgolette

Questo territorio ha bisogno che si completino le opere per la viabilitą ordinaria

     

dalla Redazione
domenica 11 luglio 2021 - 09:02


«Le Organizzazioni Sindacali del territorio come è noto, sostengono da sempre che per far ripartire la Provincia di Rieti, la rete infrastrutturale e moderna è la condizione fondamentale. Siamo quindi favorevolmente impressionati dalla notizia del finanziamento arrivato per progettare, ma forse sarebbe meglio per riprogettare, la ferrovia dei due mari». È quanto si legge in una nota della Cgil.

«È di tutta evidenza che collegamenti collettivi, veloci e sicuri rispettosi dell'ambiente sono un obiettivo da traguardare, ma è anche evidente che i tempi entro cui il primo cittadino reatino o ascolano saliranno su un vagone ferroviario di questa nuova tratta, sono inaccettabili in termini di ampiezza per un territorio al limite della sopportazione».

«In conclusione – prosegue la nota - mentre illustri ingegneri progettano la ferrovia, questo territorio ha bisogno, adesso, di essere collegato a Passo Corese in tempi decenti e senza rischiare la vita su una strada insicura e fatiscente. Ha anche bisogno però, adesso, che si definisca e realizzi l'ultimo tratto della Rieti Torano, che si mettano in sicurezza importanti strade interne che hanno valenza sia di servizio per i residenti sia di opportunità turistiche e ci viene da dire che la polemica sulla Vallonina di queste ore ne è un esempio. Insomma, vorremmo che oltre a leggere polemiche e disagi, si passasse dagli annunci alle azioni concrete».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori