Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Consegnato il XXXIII premio «Dino Villani» 2021

Un momento della premiazione

L’Accademia italiana della cucina premia l’azienda agricola D’Ascenzo

23/07/2021 07:17 

 

Anas: al via i lavori di manutenzione della galleria ‘Colle giardino’ sulla SS4 Salaria

© La galleria Colle Giardino

Previsti interventi di ammodernamento tecnologico degli impianti

23/07/2021 06:51 

 

ASL, Covid-19: aggiornamento del 22 luglio 2021

6 nuovi soggetti positivi al test. 46 i positivi in provincia

22/07/2021 16:50 

 
 

 
   

 

 

«Più notti, più sogni», il rilancio del turismo della Regione Lazio

 


 
 
virgolette

Parte su tiktok, instagram e facebook la campagna #faiunsaltonellazio

     

dalla Redazione
mercoledì 26 maggio 2021 - 08:42


Presso la Camera di Commercio di Roma - Sala del Tempio di Adriano, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di «PIÙ NOTTI, PIÙ SOGNI» - le misure della Regione Lazio per il rilancio del turismo sul territorio.

Presenti all’iniziativa il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, l’Assessore regionale al Turismo, Enti Locali, Sicurezza Urbana, Polizia Locale e Semplificazione Amministrativa, Valentina Corrado, Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma e i rappresentanti di Unindustria, Convention Bureau, Confesercenti e Federalberghi.

Si chiama «PIÙ NOTTI, PIÙ SOGNI» ed è l’innovativa misura, da 10 milioni di euro, studiata e finanziata dalla Giunta regionale per favorire l’arrivo e la permanenza dei turisti e rendere più competitivo il territorio della Regione Lazio, dalla Capitale alla Città metropolitana toccando tutte le province di Frosinone, Rieti, Viterbo e Latina e allo stesso tempo valorizzando nuove destinazioni.

IL MECCANISMO per stimolare e incentivare la permanenza dei turisti nelle nostre strutture ricettive si basa su due formule: il 3+1, che prevede una notte aggiuntiva finanziata dalla Regione, dopo almeno tre notti consecutive nella stessa struttura prenotate e utilizzate; il 5+2, che prevede due notti aggiuntive sempre nella stessa struttura finanziate dalla Regione, dopo almeno cinque notti consecutive prenotate e utilizzate.

In tutti e due i casi, la notte o le notti aggiuntive saranno a carico della Regione e liquidate alla struttura ricettiva in base a un tetto massimo stabilito per tipologia di struttura, che sarà declinato nell’avviso per manifestazione di interesse.

LA PROCEDURA: una volta approvata la nuova misura in Giunta, tutte le strutture interessate potranno aderire all’avviso per manifestazione d’interesse che sarà pubblicato i primi di giugno da LazioCrea. A quel punto, le strutture ricettive compatibili con la misura saranno consultabili, attraverso un sistema di geolocalizzazione, sul sito VisitLazio.com.

LE STRUTTURE INTERESSATE: sono strutture alberghiere o extra alberghiere imprenditoriali su tutto il territorio regionale che devono rispondere a dei criteri di legalità e regolarità che saranno contenuti nella delibera e nell’avviso per manifestazione d’interesse.

PRENOTAZIONE E TEMPI: sarà possibile effettuare la prenotazione delle vacanze direttamente con le strutture che aderiscono e che saranno consultabili sul sito VisitLazio.com. Si potrà usufruire della notte/notti gratis a partire dai primi giorni di luglio e fino ad esaurimento dei 10 milioni di risorse previste.

Scopo della misura, è quello far ripartire un settore drammaticamente piegato dalla crisi generata dal Covid 19 e che ha prodotto un taglio mostruoso della spesa turistica nel Lazio, come nel resto del Paese, con un impatto devastante anche sul Pil.

La Regione sta anche lavorando per poter garantire, sempre a partire dal mese di luglio, la fruizione di luoghi e servizi di rilevanza turistica con particolare attenzione alla fascia dei più giovani. Come la misura dedicata ai trasporti per i giovani dai 16 ai 25 anni, possessori della ‘Lazio Youth Card’, residenti o domiciliati nel Lazio, che da luglio fino all’apertura delle scuole, potranno viaggiare gratis sui mezzi Cotral e sui treni regionali per 30 giorni dall’attivazione del servizio.

Spingere i turisti italiani e stranieri a venire nel Lazio è una maniera intelligente e veloce di aiutare il comparto e il suo indotto, tendendo una mano ai titolari di imprese che per un anno o quasi sono rimaste chiuse o hanno visto, anche se accessibili, fortemente ridotti gli incassi. Nel corso dell’ultimo anno, ovvero da quando è iniziata la pandemia, la Regione Lazio in materia di turismo è intervenuta con circa 20 milioni di euro di ristori, anche attraverso bandi ad hoc, di promozione e di nuove idee di destinazioni di viaggi coinvolgendo Associazioni, Fondazioni, D.M.O., Enti Locali e operatori turistici.

Inoltre, sono 4 i milioni destinati all’operazione “Spiagge sicure”, contributi per i Comuni costieri e lacuali al fine di rendere pienamente fruibili le spiagge libere e balneabili.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori