Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

L'11 settembre a Rieti il Lazio Pride

Aperta la raccolta fondi

04/08/2021 14:39 

 

A Marcell Jacobs piace l’amatriciana, arriva l'invito a gustarla ad Amatrice

Marcell Jacobs

«Sarebbe un grandissimo onore per noi ospitare Jacobs» dicono dagli uffici comunali

04/08/2021 13:32 

 

Nuove regole per l’accesso alla Biblioteca Comunale Paroniana e al Museo Civico

Da venerdì prossimo necessario il Green Pass

04/08/2021 13:26 

 
 

 
   

 

 

Cittareale, restaurato il gruppo scultoreo della Madonna di Capodacqua

 

© Le opere restaurate
© Le opere restaurate

 
 
virgolette

L’intervento della Famiglia Giamogante sull’opera attribuita a Titty Saletti

     

di Silvia Giamogante
lunedì 24 maggio 2021 - 08:50


La storia della Madonna di Capodacqua è intrisa di leggenda, del senso di appartenenza di un popolo e di una famiglia riunita sotto lo stesso cognome.

La storia che al di fuori di Cittareale, in pochi conoscono, inizia a cavallo tra il X e XI secolo, con il ritrovamento di una statuetta della Vergine con Bambino nelle sorgenti del Velino, da parte di una pastorella intenta a pascolare il suo gregge, mentre era china a bere. Nel 1779, tale statuetta, portata in processione dalla popolazione riunita, pose fine ad una terribile siccità che si era abbattuta come un flagello sugli abitanti di Cittareale.

Da allora, ogni anno si svolge la solenne processione che vede le giovani ragazze, abitanti le varie frazioni del Comune, portare la statua della Madonna dalla piccola Chiesetta della frazione di Santa Croce, fino al Santuario, sito nella frazione di Cupello. E, strano ma vero, tutti gli anni (o quasi) finisce per piovere. Se non ci credete, non vi resta che partecipare, quando sarà di nuovo possibile.

Quest’anno, la Madonna di Capodacqua, che cade il giorno della SS Trinità, si festeggerà il 30 maggio e, con la riapertura del Santuario, chiuso dal 2016 a seguito dei lavori di ricostruzione per i danni subiti dal terremoto, la Famiglia Giamogante ha voluto rendere omaggio alla sua antenata restaurando il gruppo scultoreo sito a pochi metri, che rappresenta la scena del ritrovamento della statuetta proprio nel luogo ove leggenda vuole sia accaduto.

Grazie al restauro, che ha svelato la firma dell’autore, è stato possibile attribuire quest’opera in vetroresina dell’artista Titty Saletti. Composta dalle sculture della pastorella, di due pecore, di un agnellino, di un montone e della Madonna con bambino, aveva subìto vari danni dovuti alle intemperie ed ai restauri precedenti.

Quasi tutti i pezzi presentavano rotture, fessurazioni e parti mancanti ed il colore originale era quasi del tutto sparito a causa dei restauri succedutisi nel tempo. L’eccezionale lavoro della ditta Mirò è riuscito però a riportare a nuova vita queste meravigliose opere d’arte, ripulendole da muschio e specie fungine.

È stato ripristinato il colore meno recente, tranne per una pecorella che è stata volutamente ridipinta di nero, per rinforzare i richiami religiosi del gruppo scultoreo. Per le riparazioni è stata utilizzata rete in vetroresina e per gli incollaggi la colla bicomponente. È stata inoltre applicata una vernice all’acqua, protettiva per l’esterno, in grado di resistere alle temperature che permetterà alle sculture di resistere alle condizioni metereologiche.

Il restauro è stato reso possibile dall’autorizzazione del Parroco Don Ferruccio Bellegante e del Priore della Confraternita di Maria SS. di Capodacqua Giacinto Scaletta, mentre la ricollocazione è stata effettuata dalla Famiglia Giamogante, grazie anche all’attività di manutenzione del verde e delle aree circostanti effettuata dal Comune di Cittareale. Speriamo che questo restauro dia nuova vita al territorio e che si possa presto tornare a celebrare questo giorno all’insegna dei valori di unione e famiglia che ci hanno ispirato.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori