Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Casperia, i carabinieri salvano un uomo da un'aggressione

Identificati e denunciati tre fratelli per violenza privata e minaccia aggravata

23/07/2021 07:32 

 

Traffico, da lunedì 26 luglio sarà attivo il varco di Via Garibaldi, altezza Teatro Vespasiano

Domeniconi: per alcuni giorni in via sperimentale

22/07/2021 15:29 

 

Cantalice, denunciato per truffa un falso dipendente della società Sisal

25enne di origine calabrese raggia un proprietario di un bar del luogo

22/07/2021 08:18 

 
 

 
   

 

 

Carabinieri: ancora truffe sul web, cinque persone identificate e denunciate

 


 
 
virgolette

All'opera finti brokers assicurativi e venditori di macchine agricole

     

dalla Redazione
giovedì 13 maggio 2021 - 11:24


Continuano i tentativi di truffa attraverso il web, da parte di persone che non si fanno scrupoli di alcun genere. Grazie alla denuncia dei malcapitati, i Carabinieri della  Compagnia di Rieti, in questi ultimi giorni ne hanno scoperte due, attraverso un minuzioso e capillare lavoro telematico.

A Poggio Moiano, i Carabinieri della locale Stazione, sono riusciti ad identificare, dopo un certosino lavoro di tracciamenti bancari e telematici,  due cittadini campani residenti uno a Battipaglia (SA) e l’altro ad Acerra (NA), nonchè un pakistano residente a Napoli ed un albanese residente a Villa Literno in provincia di Caserta, autori di una truffa in concorso ai danni di un cittadino rumeno dimorante a Poggio Moiano. Questi, fingendosi ”brokers assicurativi” su specifici siti web, dopo aver promesso vantaggiosi contratti per la copertura assicurativa di alcuni veicoli, inducevano il denunciate a versare la somma di oltre 700 euro in due distinte operazioni di versamento su postpay e attraverso un bonifico, senza mai rilasciare i contratti pattuiti.

A Cantalice invece, i Carabinieri della locale Stazione, a seguito di denuncia sporta da un cittadino del luogo, sono risusciti, sempre dopo un accurato lavoro telematico, ad identificare un cittadino calabrese residente a Locri, in provincia di Reggio Calabria, il quale attraverso un sito Internet dedicato, ha 

tentato di porre in vendita, ad un costo di 7.000 euro, un trattore agricolo, inducendo il malcapitato a versare metà della somma pattuita su carta postpay, a titolo di caparra. L’uomo, in seguito, forniva sempre futili motivi ed adducendo banali scuse, per non perfezionare la compravendita del mezzo né tantomeno restituiva la somma versata.

Le indagini proseguono, allo scopo di recuperare le somme versate.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori