Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Casperia, i carabinieri salvano un uomo da un'aggressione

Identificati e denunciati tre fratelli per violenza privata e minaccia aggravata

23/07/2021 07:32 

 

Traffico, da lunedì 26 luglio sarà attivo il varco di Via Garibaldi, altezza Teatro Vespasiano

Domeniconi: per alcuni giorni in via sperimentale

22/07/2021 15:29 

 

Cantalice, denunciato per truffa un falso dipendente della società Sisal

25enne di origine calabrese raggia un proprietario di un bar del luogo

22/07/2021 08:18 

 
 

 
   

 

 

Truffa online, due persone denunciate dalla Polizia di Stato

 


 
 
virgolette

Oltre 3000 euro con due ricariche PostePay

     

dalla Redazione
mercoledì 12 maggio 2021 - 18:15


Gli Agenti del Posto di Polizia di Passo Corese hanno denunciato in stato di libertà due persone del 2000 e 1981, residenti a Crotone, responsabili del reato di truffa in concorso in danno di un cittadino residente in sabina.

Un uomo, infatti, alcuni mesi fa, ha sporto una denuncia presso gli Uffici del Posto di Polizia di Passo Corese per essere stato truffato dopo aver consultato, su una nota piattaforma internet di compravendita, ed aver cercato di acquistare un tagliaerba di suo interesse.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno avviato le indagini volte a verificare quanto accaduto e ad individuare i responsabili, accertando che i truffatori, con la scusa di non aver ricevuto il pagamento pattuito con l’uomo, si erano fatti effettuare, addirittura, due ricariche consecutive sulla Postepay, per un importo complessivo di oltre 3000 euro, inviando, poi, all’ignaro acquirente, una falsa ricevuta di storno dell’importo versato due volte.

Ovviamente l’uomo non ha mai ricevuto il tagliaerba acquistato che era ancora presente nell’inserzione di vendita messa online dai truffatori.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno quindi individuato come responsabili della truffa perpetrata nei confronti del cittadino sabino, le due persone residenti a Crotone, entrambe con numerosi pregiudizi di polizia.

I due truffatori sono stati denunciati in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria, davanti alla quale dovranno rispondere della truffa commessa.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori