Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Maltrattamenti in famiglia, misure cautelari eseguite dalla Polizia di Stato

Arresti domiciliari e obbligo di allontanamento dalla casa familiare per due reatini

15/05/2021 12:00 

 

Mancato rispetto delle normative anticovid, in 14 multati

All'opera i carabinieri di Poggio Mirteto

15/05/2021 11:56 

 

Maltrattamenti in famiglia, braccialetto elettronico per un reatino

Un braccialetto elettronico

Per la prima volta a Rieti

14/05/2021 08:28 

 
 

 
   

 

 

Leonessa, ancora tre denunce per false richieste del C.A.S.

 


 
 
virgolette

Carabinieri che dal 2016 ad oggi hanno segnalato oltre 100 posizioni relative a presunte indebite assegnazioni

     

dalla Redazione
lunedì 26 aprile 2021 - 12:12


Senza averne diritto percepivano il contributo di autonoma sistemazione (CAS), denunciate altre 3 persone per truffa e falso.

Il contributo, comunemente conosciuto con il nome di C.A.S., è un beneficio destinato ai nuclei familiari che hanno perso l’uso della propria abitazione principale a seguito del terremoto: spetta a coloro che prima del drammatico sisma avevano la propria dimora principale, stabile e continuativa proprio nell’area colpita da tale evento e che abbiano avuto quindi necessità di denaro per trovare e mantenere un’altra sistemazione stabile.

Così non è andata per alcuni soggetti che invece, non dimorando stabilmente nel Comune di Leonessa prima che il terremoto del 2016 lo colpisse, chiedevano ed ottenevano, dichiarando il falso, tale contributo in denaro pari ad una cifra che va dalle 600 alle 1500 euro a nucleo familiare su cadenza mensile.

L’attività investigativa, a più di 4 anni dal drammatico evento, condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri di Cittaducale e dalla Stazione Carabinieri di Leonessa, continua a far emergere irregolarità.

Le 3 persone denunciate, delle quali è stata accertata la «non stabile e continuativa presenza» a Leonessa, si aggiungono alle precedenti 20 posizioni già segnalate lo scorso anno all’Autorità Giudiziaria da parte degli uomini dell’Arma, e in tal senso continueranno gli accertamenti dei Carabinieri che dal 2016 ad oggi hanno segnalato oltre 100 posizioni relative a presunte indebite assegnazioni dei CAS nell’intera area del cratere.

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori