Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

I carabinieri di Rieti ricevono l’Associazione combattenti e reduci di Selci

Donato il libro 'Selci 1915 - 1918' con testimonianze di oltre 200 reduci sabini. Grande la commozione dei presenti

24/07/2021 14:12 

 

Al via il mercatino dei libri usati della Rete degli Studenti Medi e Controvento

Si parte lunedì 26 Luglio presso 'Le Tre Porte' in via della verdura

24/07/2021 13:55 

 

Ondate di calore: attivo il Piano della Asl di Rieti 2021

Prevede, in stretta collaborazione con i Medici di Medicina Generale, una sorveglianza attiva sulla popolazione target, in base a quattro diversi livelli di rischio

24/07/2021 13:49 

 
 

 
   

 

 

Strada facendo. Il lungo viaggio del carro di Eretum

 

L'arrivo a Rieti
L'arrivo a Rieti

 
 
virgolette

Arrivato a Rieti il celebre carro sabino

     

dalla Redazione
venerdì 23 aprile 2021 - 17:27


Sono a Rieti i reperti della Tomba XI della necropoli di Colle del Forno di Eretum, tra cui il celebre carro sabino. Le casse contenenti i preziosi reperti sono arrivate oggi 23 aprile in città e prese in custodia dalla Fondazione Varrone, secondo la tappa già stabilita nel percorso della mostra nata dalla collaborazione tra la Fondazione Varrone, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, il Comune di Fara in Sabina e il Ministero della Cultura (la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma e la provincia di Rieti e il Museo Nazionale Romano).

La mostra è slittata per effetto dell’inasprimento delle misure anti-Covid ma al Varrone Lab di Palazzo Dosi sono ripresi i lavori di allestimento, in collaborazione con il Museo Nazionale Romano.

«Si conclude una battaglia che abbiamo avviato più di dieci anni fa con l’allora ministro Francesco Rutelli, poi proseguita dal ministro Dario Franceschini – dice l’onorevole Fabio Melilli – Il Carro inizia l’ultimo tratto del suo viaggio verso il museo di Fara Sabina. Una battaglia vinta anche grazie alla caparbietà e alla pazienza dei Sabini».

«Il Carro di Eretum a Palazzo Dosi è il suggello a una bella stagione di collaborazione tra Soprintendenza e Fondazione Varrone – dice il presidente Antonio D’Onofrio – È grazie alla capacità di coniugare progettualità, relazioni e risorse che si portano a casa risultati significativi per il territorio. Per Rieti avere un reperto di questo valore esposto nel cuore della città sarà un’occasione straordinaria per riscoprire le sue origini sabine e per ritagliarsi la visibilità che merita sul piano turistico».

La data di inaugurazione sarà annunciata a breve, alla luce delle nuove disposizioni attese sull’apertura di mostre e musei.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori