Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Da dormitorio di fortuna a galleria d'arte a cielo aperto. A Rieti un progetto di riqualificazione urbana

Forever Green. I murales sono stati realizzati da artisti del territorio

26/07/2021 18:49 

 

Aps: i sindaci eleggono all’unanimità i nuovi organi sociali

Nel CdA riconfermato Maurizio Turina, entrano Paolo Quercioli e Daniela Guidi. Eletti all’unanimità anche il Collegio sindacale e il Comitato di Controllo Analogo

26/07/2021 17:54 

 

Paolo Ruffini al Museo Civico Archeologico di Fara in Sabina

Paolo Ruffini a Fara in Sabina

Cuneo: lo ringrazio «per la curiosità e l’attenzione che ha dimostrato per il nostro Museo»

24/07/2021 18:44 

 
 

 
   

 

 

Regione Lazio, al via la Cabina di monitoraggio regionale sul piano rifiuti

 

Mariano Calisse
Mariano Calisse

 
 
virgolette

Calisse: «Incarico stimolante, salvaguardiamo il territorio e diventiamo autosufficienti»

     

dalla Redazione
martedì 13 aprile 2021 - 19:01


Questa mattina l'istituzione da parte del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, della nuova cabina di monitoraggio del piano rifiuti regionale che avrà l'obiettivo di verificare l'attuazione delle misure previste per il periodo 2019-2025. A prendere parte al nuovo organo, oltre al governatore della Regione, anche i presidenti delle cinque province laziali. Avranno il compito di rappresentare i propri territori e di esporre al tavolo di confronto le necessità delle rispettive province.

Il presidente della provincia di Rieti, Mariano Calisse, ha commentato a riguardo: «Sono molto orgoglioso, quello affidatomi è un incarico stimolante, anche perché l'argomento rifiuti è di primaria importanza. Al tavolo di confronto porterò due principi fondamentali: il primo è che il territorio reatino è composto da un ambiente intatto che va necessariamente salvaguardato dagli investimenti speculativi nel campo dei rifiuti. Il secondo principio è che bisogna puntare ad essere autosufficienti in materia di impianti. In merito a questo come provincia abbiamo la necessità di puntare sull'impianto per l'indifferenziato di Casapenta e di trovare, in collaborazione con i territori, un luogo in cui poter lavorare l'umido. Sono convinto che ci sia il bisogno di saper cogliere le opportunità di nuovi investimenti purché siano a basso impatto ambientale, puntare sulla raccolta differenziata e infine chiudere in tempi stretti il piano provinciale dei rifiuti che a breve sarà anche condiviso con i sindaci».   

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori