Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Il Consorzio «Salaria è» presente al BIT di Milano con un solo click

Molte le strutture consorziate del nostro territorio: dalla Valle Falacrina alle Montagne del Parco Nazionale della Laga

09/05/2021 09:46 

 

Aci rafforza i servizi nel Reatino con nuovi presidi

Sub agenzia Sara a Passo Corese e Magliano

08/05/2021 09:38 

 

Il carro di Eretum in mostra a Rieti

La cultura più forte della pandemia

07/05/2021 20:26 

 
 

 
   

 

 

Infrastrutture, industriali: rilanciare la Ferrovia dei due mari

 


 
 
virgolette

Colloquio tra i presidenti di Confindustria Centro Adriatico ed Unindustria, Simone Mariani e Alessandro Di Venanzio

     

dalla Redazione
mercoledì 31 marzo 2021 - 14:03


L'impegno comune di Confindustria Centro Adriatico ed Unindustria per rilanciare il progetto della Ferrovia dei due Mari (o Ferrovia Salaria) è stato al centro di un colloquio tra i rispettivi presidenti, Simone Mariani e Alessandro Di Venanzio.

Lo comunica una nota delle associazioni spiegando che «l'obiettivo comune è quello di rispondere, attraverso un'infrastruttura che potrebbe rilanciare sviluppo e occupazione, alle aspettative di un territorio interno che è a forte rischio spopolamento e già duramente provato dal sisma del 2016».

«Ho ascoltato le dichiarazioni del ministro Giovannini - ha detto il presidente di Confindustria Centro Adriatico Simone Mariani - recente ospite alla conferenza IMPatto coordinata dai Giovani Imprenditori di Confindustria e mi sembra che il progetto di migliorare e potenziare quanto già esistente, calzi a pennello sulla nostra situazione. L'asse longitudinale italiano non può far a meno di un'infrastruttura utile ad alleggerire la pressione sulla rete stradale e che offrirebbe un fondamentale accesso green al nostro territorio».

«Quello della Ferrovia dei Due Mari è un progetto che non abbiamo mai abbandonato - commenta Alessandro Di Venanzio, presidente Unindustria Area Territoriale di Rieti - e che continueremo a sostenere, rafforzandolo, in sinergia con i colleghi di Confindustria Centro Adriatico, nei confronti di tutti gli stakeholders pubblici coinvolti. In questo particolare periodo storico, è fondamentale non lasciare da soli imprese e territori, tanto più se questi sono già inseriti in un contesto sfavorevole come quello del terremoto che ha colpito il Centro Italia».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori