Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Il vescovo Domenico benedice il nuovo portone della chiesa Madonna di Loreto

La comunità parrocchiale di Limiti di Greccio in festa. Presenti il sindaco, Emiliano Fabi, e Giuseppe Balloni della Fondazione Varrone

18/04/2021 18:39 

 

Nasce nel Lazio la Rete dei Comuni del formaggio

Un progetto promosso da Arsial con il supporto di Ali Lazio

18/04/2021 14:27 

 

Vaccinazione anticovid19 in provincia di Rieti: superato tetto delle 40.000 dosi somministrate

Entro domani immunizzati sopra al 10%. Ieri nuovo record giornaliero di somministrazioni: 1.276 dosi

18/04/2021 13:43 

 
 

 
   

 

 

Grazie all’avvocata Arianna Del Re, una transizione dei diritti

 


 
 
virgolette

Il Tribunale di Macerata restituisce dignità a un uomo che ottiene giustizia e a una società che ha figlie e figli da abbracciare

     

di Domenico Di Cesare - Presidente Rieti LGBT+ Associazione Arcigay
sabato 27 febbraio 2021 - 10:36


Quella del 24 febbraio 2021 è una sentenza (Tribunale di Macerata) che restituisce dignità non solo a un uomo che ottiene giustizia, ma a una società che ha figlie e figli da abbracciare. Come spesso accade, un tribunale fa quello che dovrebbe fare la politica e cioè tutelare e rappresentare chi sente di non appartenere al sesso che gli è stato attribuito alla nascita.

Le differenze tra donne e uomini possono essere ricondotte alle dimensioni che hanno a che fare con il sesso e con il genere, ma mentre il sesso contraddistingue le differenze biologiche e fisiche (livelli ormonali, organi sessuali interni ed esterni, capacità riproduttive ecc.) tra femmine e maschi, il genere indica che non basta l’appartenenza sessuale in quanto tale a definire l’essere donna o l’essere uomo. La sentenza n°196/2021 racconta il percorso di transizione di una persona di sesso femminile all’anagrafe, alla quale viene finalmente riconosciuta l’identità di genere maschile.

Una transizione FtM (Female to Male, da donna a uomo) che ha visto l’interessato lottare e fare ricorso per vedere riconosciuto il proprio diritto di ‘esistere’. La speranza è che sempre più donne e uomini possano realizzare i loro percorsi di transizione. Noi di ‘Rieti LGBT+ (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transgender) Associazione Arcigay’, esprimiamo il nostro compiacimento, anche perché, in questa sentenza, compare il patrocinio dell’avvocata reatina Arianna Del Re, da sempre disponibile e vicina alla nostra comunità.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori