Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Diede fuoco e uccise il compagno, rinviata a giudizio dal Gup di Rieti

Confermata l'imputazione di omicidio volontario premeditato e pluriaggravato

12/04/2021 09:21 

 

Covid: Amatrice rischia la zona rossa

Il vicesindaco: «disastroso»

12/04/2021 09:18 

 

Configni, i Carabinieri denunciano 13 persone che preparavano un «rave party»

I giovani entrano in un capannone di proprietà del Comune

12/04/2021 08:24 

 
 

 
   

 

 

Carabinieri di Castelnuovo di Farfa: due arresti a Poggio Nativo

 


 
 
virgolette

Truffa aggravata in concorso e ricettazione i reati contestati

     

dalla Redazione
venerdì 29 gennaio 2021 - 08:18


I Carabinieri della Stazione di Castelnuovo di Farfa, a Poggio Nativo, hanno proceduto a due arresti, in esecuzione di altrettanti provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria.

Nel primo caso hanno sottoposto a controllo una donna di cinquanta anni di Roma che dagli accertamenti è risultata destinataria di un’ordinanza di espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, poiché ritenuta responsabile del reato di truffa aggravata in concorso. La donna, dopo le incombenze di rito, è stata tradotta presso la propria abitazione, dove sconterà un anno di reclusione.

Sempre a Poggio Nativo, i militari dell’Arma hanno arrestato un cinquantatreenne del luogo dando così esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, per il reato di ricettazione.

In questo caso, l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Viterbo, dove sconterà sette mesi di reclusione.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori