Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

I carabinieri forestali ancora una volta impegnati nel rilevare lo stato di salute delle foreste reatine

Gli agenti all'opera

La tutela e difesa dell’ambiente passa anche per lo studio dei nostri boschi

29/09/2021 11:12 

 

Vigili del fuoco, ritrovato il 78enne disperso a Turania

L'uomo ritrovato questa mattina

L’uomo questa mattina stava percorrendo un sentiero

29/09/2021 11:07 

 

Partite questa mattina le prime terze dosi agli over 80 anni del Lazio ospiti nelle RSA

La signora Valentina

Entro qualche giorno avvio somministrazione anche ad operatori sanitari e estensione a tutti gli over 80

28/09/2021 12:33 

 
 

 
   

 

 

Controlli covid e movida reatina, la Polizia seda una rissa

 


 
 
virgolette

Aggredito un 18enne da altri quattro suoi coetanei

     

dalla Redazione
domenica 24 gennaio 2021 - 09:29


Continua incessantemente il controllo straordinario del territorio delle Forze di Polizia impegnate per la verifica dell’osservanza di tutta la normativa vigente in materia di contenimento del contagio da COVID-19.

Nella serata di ieri, 23 gennaio 2021, le  pattuglie dalla Polizia di Stato, impegnate nei servizi straordinari disposti, come ogni fine settimana, dal Questore di Rieti, Maria Luisa Di Lorenzo, per il controllo del rispetto delle misure anti Covid-19 nelle aree di maggior frequentazione da parte dei giovani, le cosiddette aree della “movida” reatina, sono intervenute in occasione di una aggressione subita da un giovane da parte di altri quattro suoi coetanei.

La giovane vittima, che stava passeggiando, nel quartiere di Città Giardino, in compagnia della sua fidanzata, che aveva cercato di difendere da alcune offese indirizzate da un giovane a lui sconosciuto, era stato aggredito brutalmente, probabilmente da quattro altri giovani, tanto da perdere i sensi per alcuni istanti, e solo l’intervento degli Agenti della Polizia di Stato e di una pattuglia della Guardia di Finanza hanno impedito che l’aggressione potesse avere conseguenze ben più gravi per il malcapitato ragazzo.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno quindi raccolto ogni elemento utile alla ricerca dei responsabili, individuando uno di essi ed identificandolo per un giovane del 2003, residente in un comune della sabina, il quale, in evidente stato di alterazione psicofisica, dovuta all’abuso di alcool, pur negando ogni addebito, evidenziava, nella circostanza, delle evidenti ferite sui dorsi delle proprie mani e non forniva alcuna indicazione sulle motivazioni e sui complici dell’aggressione.

Sono in corso da parte degli investigatori della Questura di Rieti le indagini finalizzate al rintraccio di tutti i responsabili ed alla individuazione delle responsabilità penali di ciascuno di essi.

Il giovane, nel frattempo, trovandosi palesemente al di fuori del proprio comune di residenza in violazione delle norme anti Covid.19, è stato sanzionato ai sensi dell’art. 4 del D.L. 19/2020 e, in quanto minore, riaffidato ai propri genitori che sono stati invitati ad esercitare una migliore attività di controllo nei confronti del proprio congiunto.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2022  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori