Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Amatrice, maltrattamenti in famiglia: i Carabinieri arrestano un rumeno

Rumeno picchia per l’ennesima volta la moglie davanti al figlio minorenne

16/04/2021 08:46 

 

Carta PostePay clonata, due persone denunciate dalla Polizia di Stato

Nei guai un cinquantaquattrenne del Bangladesh e un quarantaduenne di Lecce

15/04/2021 08:55 

 

Orvinio: un arresto per resistenza a pubblico ufficiale

Carabinieri intervenuti spintonati e minacciati con una baionetta

15/04/2021 08:41 

 
 

 
   

 

 

Droga, la Polizia arresta due spacciatori

 


 
 
virgolette

Nei guai un ventiduenne egiziano e un sessantenne reatino

     

dalla Redazione
martedì 22 dicembre 2020 - 07:49


Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti hanno arrestato un 22enne egiziano e un reatino di anni 60, resisi responsabili del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nei giorni scorsi, gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti, nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, intensificati dal Questore di Rieti, Dott.ssa Maria Luisa Di Lorenzo, durante le attività di monitoraggio delle piazze di spaccio del capoluogo reatino, hanno notato, nei pressi di un appartamento dei movimenti sospetti che hanno indotto gli investigatori ad effettuare una serie di appostamenti e pedinamenti, volti a verificare l’eventuale commissione di illeciti.

Gli Agenti della Polizia di Stato, dopo aver raccolto indizi in merito ad una probabile attività di spaccio di stupefacenti, hanno bloccato uno straniero che si accingeva ad entrare nell’appartamento “attenzionato”, trovandolo in possesso di un involucro di cellophane contenente quasi 4 grammi di cocaina destinati al titolare dell’abitazione, il reatino.

Gli investigatori hanno quindi fatto irruzione nell’appartamento dove il sessantenne custodiva quasi 2 grammi di cocaina, sostanza da taglio, materiale per il confezionamento delle dosi da spacciare e la somma di oltre 600 euro in contanti, probabile provento delle sue attività illecite, nonché due pistole, una calibro 38 ed una calibro 22, complete di oltre 500 cartucce, quantità ben superiore al limite consentito, di sua proprietà ma la cui detenzione era stata denunciata in un'altra località.

La successiva perquisizione domiciliare effettuata nei confronti del cittadino egiziano, invece, anche avvalendosi di una unità cinofila antidroga della Polizia di Stato, ha consentito di rinvenire e sequestrare altri 350 euro in contanti e materiale per il confezionamento delle dosi.

I due spacciatori sono stati quindi arrestati emessi a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, che ne ha disposto la traduzione nelle rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, davanti alla quale dovranno rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il reatino, in possesso di un porto d’armi per uso sportivo, debitamente ritirato dagli Agenti, inoltre, è stato denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria per le violazioni commesse in materia di armi che comporteranno anche, da parte del Questore di Rieti, l’avvio del procedimento di revoca del porto d’armi nei confronti dell’uomo.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori