Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Polizia, celebrato a Rieti il patrono San Michele Arcangelo

Presentato un breve video realizzato nel corso di una toccante cerimonia

29/09/2021 12:35 

 

Consorzio Sociale RI/1: avviso pubblico per registro degli assistenti alla persona

Previsti contributi economici da erogare per l’assunzione di assistenti alla persona

29/09/2021 11:25 

 

Censimento Permanente popolazione 2021, Comune di Rieti: ecco le modalità dell’indagine

In poco più di un mese verranno intervistate circa 213 famiglie

29/09/2021 10:08 

 
 

 
   

 

 

Collevecchio Campus Diffuso, la Regione firma il protocollo di intesa con il comune reatino

 

Federico Vittori e Massimiliano Valeriani
Federico Vittori e Massimiliano Valeriani

 
 
virgolette

Obiettivo: la promozione della residenzialità di studenti e lavoratori in Smart working

     

dalla Redazione
giovedì 10 dicembre 2020 - 17:55


Questa mattina è stato sottoscritto il protocollo di intesa fra l’assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche abitative, Massimiliano Valeriani, e il sindaco del Comune di Collevecchio, Federico Vittori, per promuovere uno studio di fattibilità del progetto “Collevecchio Campus Diffuso”. In particolare, l’accordo prevede l’istituzione di un gruppo di lavoro congiunto per individuare i percorsi amministrativi e gli investimenti necessari alla realizzazione dei vari interventi.

Il Comune di Collevecchio è un paese della Sabina Tiberina, posizionato nelle aree interne dell’Appennino, che ha subito danni strutturali a causa del sisma del 2016, sia su abitazioni private che su edifici pubblici, come scuola, municipio, chiesa e palestra. Per superare le criticità legate allo spopolamento giovanile e al progressivo inaridirsi delle attività economiche, anche in seguito all’attuale emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19, il Comune reatino ha presentato il progetto di “Collevecchio Campus Diffuso” con l’obiettivo di promuovere la residenzialità di studenti e lavoratori in smart working, che potrebbero usufruire di un patrimonio immobiliare a costo molto basso e di collegamenti diretti in meno di un’ora con la città di Roma e l’aeroporto di Fiumicino attraverso la linea ferroviaria FL1. La nuova vivibilità del centro storico e dei borghi limitrofi, inoltre, favorirebbe anche lo sviluppo di servizi culturali e sociosanitari, che sarebbero integrati all’interno di un contesto ambientale di grande interesse.

“Negli ultimi anni abbiamo assistito al progressivo abbandono di antichi borghi: preziose testimonianze di storie e tradizioni, ma anche un importante patrimonio edilizio che rischia di andare in rovina. Con questa intesa vogliamo sostenere il progetto di Collevecchio e favorire le condizioni per attrarre studenti universitari, lavoratori e turisti, fornendo così nuova linfa a questo Comune della Valle del Tevere. Un programma pilota che potrebbe poi essere replicato in tante altre realtà locali della nostra regione, rappresentando un volano culturale, produttivo e turistico per la rinascita di aree depresse” dichiara Massimiliano Valeriani, assessore regionale all’Urbanistica e alle Politiche abitative.

«L’Amministrazione comunale ha cercato sin dall’inizio di superare le varie difficoltà per favorire occasioni di crescita e innovazione per Collevecchio. Ora ringrazio l’assessore Valeriani per questa importante collaborazione: siamo consapevoli delle criticità insite in questo progetto che vede più aspetti istituzionali sovrapporsi, pertanto il rapporto con la Regione è fondamentale per il successo dell’iniziativa», aggiunge il sindaco Federico Vittori.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori