Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Incuria aree private, la competenza non è del Comune di Rieti

«Strumentalizzare tutto per fini politici e pre-elettorali?»

03/08/2021 20:38 

 

Bacini idroelettrici del Salto e del Turano, Melilli: bene l'acquisto di Enel

Lago del Salto

Nuove prospettive alle comunità locali

03/08/2021 08:43 

 

Ripavimentazione strade, Emili: «investiamo altri 370mila euro»

In totale finora oltre 2,5 milioni per gli asfalti

30/07/2021 08:18 

 
 

 
   

 

 

Terremoto, Trancassini: il Commissario Legnini dà ragione a Fratelli d'Italia

 

Paolo Trancassini
Paolo Trancassini

 
 
virgolette

Mi auguro che il Commissario apra subito un confronto con Fdi per mettere a sistema le nostre proposte

     

dalla Redazione
mercoledì 2 dicembre 2020 - 15:45


«Provo rabbia nel leggere le dichiarazioni di oggi del Commissario straordinario alla ricostruzione del terremoto, Giovanni Legnini che, dopo tanti mesi, da finalmente ragione a Fratelli d’Italia». Lo dichiara in una nota Paolo Trancassini, deputato di Fdi.

«Mentre si susseguivano le passerelle di Conte, le parole rassicuranti degli ex commissari Errani, De Micheli e Farabollini, e i comunicati ottimistici dell’on. Pezzopane, FdI era l’unica a ripetere che la ricostruzione del centro Italia è da troppo tempo ferma a un binario morto. Sono state tante le proposte e i provvedimenti che negli anni abbiamo presentato e che sarebbero state in grado di sbloccare la situazione, ma la maggioranza si è sempre dimostrata sorda. Mi auguro che il Commissario apra subito un confronto con Fdi per mettere a sistema le nostre proposte e che coloro che fino a oggi hanno sbandierato soluzioni e comunicati trionfalistici, a partire da Conte, abbiamo la decenza di chiedere scusa», aggiunge.

 

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori