Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Rubano un portafogli ad un commerciante, denunciati due rumeni

I malviventi immediatamente identificati dai Carabinieri di Poggio Mirteto

08/05/2021 12:44 

 

Ladri d’appartamento incastrati dai Carabinieri

Identificati gli autori dei furti a Toffia e Fara Sabina

07/05/2021 08:52 

 

False assicurazioni RCA, 7 persone denunciate per truffa

Reati di truffa perpetrati online con la sottoscrizione di polizze assicurative false

06/05/2021 19:01 

 
 

 
   

 

 

Controlli antidroga, ancora uno spacciatore arrestato dalla Polizia di Stato

 

Le piante di marijuana sequestrate
Le piante di marijuana sequestrate

 
 
virgolette

Nei guai un giovane di Passo Corese che coltivava piante di marijuana

     

dalla Redazione
martedì 4 agosto 2020 - 08:44


Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti hanno arrestato un 24enne di Passo Corese, responsabile del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nella giornata di sabato, la Questura di Rieti, nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, intensificati dal Questore di Rieti, Di Lorenzo Maria Luisa, ha proceduto ad una perquisizione domiciliare in una abitazione di Passo Corese dove, le indagini effettuate dagli investigatori reatini, avevano evidenziato una presunta attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli Agenti, in un capanno di pertinenza dell’abitazione coresina del giovane, hanno individuato 9 piante di marijuana, coltivate in una serra artigianale, completa di lampade alogene fitostimolanti, di un sistema di irrigazione goccia a goccia e di prodotti fertilizzanti. Nella disponibilità del giovane sono stati anche rinvenuti strumenti idonei per il frazionamento delle dosi e modiche quantità di marijuana pronte per essere immesse illecitamente nel mercato sabino.

La perquisizione domiciliare ha consentito agli investigatori di rinvenire anche due fucili antichi, di proprietà del genitore di cui non era mai stata denunciata la detenzione. Il 24enne è stato quindi arrestato e messo a disposizione della locale Autorità Giudiziaria, davanti alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il padre, invece, è stato denunciato in stato di libertà per rispondere della violazione dell’art. 38 del Testo Unico delle Legge di Pubblica Sicurezza per la mancata denuncia all’autorità di P.S. delle armi detenute.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori