Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

La memoria dell’industria va a ruba: fino al 16 le richieste per i residenti in provincia

La distribuzione del libro a Palazzo Potenziani

13/04/2021 18:56 

 

La memoria dell'industria a Rieti e nella Sabina: il nuovo libro della Fondazione

La copertina del libro

Il volume ripercorre le principali vicende imprenditoriali del territorio

01/04/2021 18:46 

 

La storia del PCI reatino negli anni ’40 e ‘50 nelle pagine del libro di Spagnoli

Il libro

Il difficile percorso di affermazione e consolidamento di un soggetto politico che aveva come riferimento principale la classe operaia

01/03/2021 17:18 

 
 

 
   

 

 

Libri: 20 giornaliste e la quarantena da incubo delle donne

 

©
©

 
 
virgolette

I ricavi devoluti in aiuto alle vittime di violenza

     

dalla Redazione
martedì 9 giugno 2020 - 09:30


Nel mese di marzo sono stati 716 i contatti registrati dal numero antiviolenza e antistalking 1522, il numero, gratuito e attivo h 24 che ha accolto, grazie al supporto di operatrici specializzate, le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking che, dal 1 al 18 aprile 2020, sono salite a 1037 (397 nello stesso periodo del 2019). È questa la triste conta delle donne che hanno visto la loro vita trasformarsi in un incubo, amplificato e peggiorato dal confinamento obbligatorio imposto dalle misure anti-Covid19. Donne che si sono viste intrappolare tra le mura domestiche, in compagnia dei loro aguzzini.

Donne vittime di abusi fisici, sessuali, psicologici, economici; nella maggior parte dei casi, esercitati dal partner. Le case rifugio e i centri antiviolenza sono rimasti aperti nonostante l'emergenza da Covid-19 e per sostenere queste - ed altre realtà - è nato il progetto "Private. Venti giornaliste nel tempo sospeso", libro edito dalla casa editrice reatina Funambolo. Venti racconti scritti da altrettante giornaliste reatine. «Un libro piccolo con una grande ambizione», si ascolta nel video di presentazione che accompagna l'uscita prevista per il 22 giugno. Un "diario" di quarantena intimo di donne private della loro libertà ma unite dal filo della professione.

Una luce - a volte cruda e a volte ironica - accesa sul lato più riservato delle proprie vite e sugli stratagemmi messi in atto sopravvivere alla "segregazione". La prefazione del libro porta la firma di Barbara Palombelli. L'introduzione è affidata a Maria Gabriella Carnieri Moscatelli, presidente di "Telefono Rosa", associazione che, dal 1988, è in prima linea nel fornire aiuto e supporto alle donne vittime di violenza e alla quale verranno devoluti i proventi delle royalties. Da lunedì 22 giugno, dunque, il libro sarà disponibile in tutte le librerie d'Italia, sugli store online e sull'e-commerce del sito della casa editrice.

 



 

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori