Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

A Rieti la presentazione del libro della giornalista Valentina Bisti

Valentina Bisti

Il tema: «Tutti i colori dell’Italia che vale»

16/09/2020 11:07 

 

«Camilla», la cagnolina di Amatrice rivive nel libro di Elisabetta Faraglia

La storia del Border Collie che partecipato alle operazioni di soccorso dopo il terremoto del 2016

29/08/2020 18:24 

 

Salvare il patrimonio culturale immateriale e, soprattutto, salvare il Turrinsąccu!

Il nuovo libro di Settimio Adriani

18/08/2020 17:39 

 
 

 
   

 

 

Terremoto: oggi a Roma il libro-denuncia sull'inerzia post sisma

 

Marcello Filotei e il suo libro
Marcello Filotei e il suo libro

 
 
virgolette

«L'ultima estate» di Filotei con la prefazione del Papa. Parteciperą il vescovo di Rieti monsignor Domenico Pompili

     

dalla Redazione
giovedģ 16 gennaio 2020 - 09:34


Oggi alle 18, presso la galleria d'arte Contemporary Cluster, a Roma, sarà presentato il romanzo di Marcello Filotei «L'ultima estate. Memorie di un mondo che non c'è più» (Ascoli Piceno, Fas Editore), un racconto tra memoria e storia incentrato su Pescara del Tronto, la frazione del Comune di Arquata del Tronto completamente rasa al suolo dal sisma del 2016.

Alla presentazione, organizzata in collaborazione con l'associazione 'Buona Cultura', presieduta da Valerio Toniolo, prenderanno parte il direttore de "L'Osservatore Romano", Andrea Monda, il vescovo di Rieti, monsignor Domenico Pompili, e la consigliera regionale del Lazio, Michela Di Biase.

Il libro è arricchito dalla prefazione di papa Francesco che, dopo avere visitato Pescara del Tronto nei giorni successivi alla tragedia, ha voluto esprimere la sua vicinanza alle popolazioni locali sottolineando che «fare memoria non significa coltivare la nostalgia di quel che è stato, non significa chiudersi nella tristezza e nella paura. Nella storia che continua c'è, accanto alla nostalgia, una speranza di futuro. C'è lo sguardo in avanti che si nutre di una memoria che non è mai rassegnata».

L'incontro sarà anche un'occasione per parlare dello stato dell'intervento pubblico nei luoghi distrutti dal terremoto, delle prospettive della ricostruzione e delle condizioni di vita delle popolazioni che hanno deciso di non abbandonare le zone devastate dal sisma.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori