Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Presentato il calendario della Polizia di Stato 2020

Come e dove acquistarlo

12/11/2019 09:34 

 

Confartigianato lancia l’allarme: «I cinghiali sono un’emergenza nazionale»

Aluffi: «La lotta all'aggressività di questi animali non è più un problema settoriale, ma investe l’intera filiera agroalimentare»

12/11/2019 09:27 

 

ALCLI, grande affluenza per la consueta messa di commemorazione dei defunti

Donate rose a tutti i presenti come segno di amore per l'altro

12/11/2019 08:10 

 
 

 
   

 

 

Rischio chiusura Punto Nascite, D’Innocenzo: «notizia infondata»

 

Marinella D'Innocenzo
Marinella D'Innocenzo

 
 
virgolette

Abbiamo soltanto governato alcune carenze e le abbiamo immediatamente risolte

     

dalla Redazione
venerdì 18 ottobre 2019 - 19:07


«La notizia del ‘rischio chiusura’ del Punto Nascita è infondata. Per la Direzione Aziendale e per la Regione Lazio il proseguo dell’attività della Struttura non è in discussione». Così in una nota il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo in merito al comunicato delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil in cui si ipotizza il rischio chiusura del Punto Nascita dell’ospedale de’ Lellis di Rieti.

«Nei giorni scorsi ci siamo trovati a governare alcune carenze che, grazie alla disponibilità e all’impegno dell’Assessorato alla Salute della Regione Lazio e al coinvolgimento di alcuni ospedali del Lazio, come il Bambino Gesù e il Santo Spirito, abbiamo immediatamente risolto. Pertanto, il Punto Nascita di Rieti continuerà ad assicurare la consueta attività, dalla nascita, all’assistenza pediatrica specialistica».

«Inoltre, è bene ricordare lo sforzo profuso in questi due anni e mezzo dalla Direzione Aziendale per il rilancio organizzativo ospedaliero e territoriale e sull’investimento in risorse umane (cosa che non accadeva da oltre un decennio): abbattimento del precariato e nuove assunzioni, circa 260 tra tempi determinati ed indeterminati, mentre sono in dirittura d’arrivo nuovi avvisi pubblici per l’assunzione di medici, tecnici ed infermieri, di cui 8 per primario: nello specifico per la direzione del Servizio psichiatrico Diagnosi e Cura (SPDC); Neurologia – Stroke Unit. Medicina Generale e Riabilitativa. Chirurgia Vascolare. Chirurgia generale. Medicina Interna. Tutela Salute Materno Infantile e Risk Management e Qualità Audit clinico, Distretto Sanitario (Rieti 1). L’importante procedimento, - conclude il DG della Asl di Rieti - che porterà a migliorare il funzionamento di alcuni settori ospedalieri strategici, come ad esempio l’area Chirurgica è parte di un più ampio piano assunzionale dell’Azienda Sanitaria Locale, che ad oggi ha già portato alla nomina di sei Direttori di Unità Operativa Complessa: Cardiologia, Anestesia e Rianimazione, Diagnostica per Immagini, Anatomia Patologica, Politiche del Farmaco e Dispositivi Medici».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori