Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Il Teatro Potlach celebra Dante sabato 24 e domenica 25 luglio

Un grandioso spettacolo multimediale e multidisciplinare

23/07/2021 06:54 

 

A Cantalupo in Sabina la rassegna cinematografica dedicata alle donne

«Parliamo di Donne. Le Donne scrittrici» il23-24-25-30-31 luglio e 1 agosto 2021

22/07/2021 08:43 

 

Prosegue la rassegna «Amatrice Live – Amatrice Vive»

Roberto Ciufoli

Tutti gli appuntamenti in programma

22/07/2021 08:35 

 
 

 
   

 

 

Fara in Sabina celebra il centenario della fine della Grande Guerra

 


 
 
virgolette

Domenica 11 novembre al Parco delle Rimembranza l'omaggio ai caduti del primo conflitto mondiale

     

dalla Redazione
sabato 10 novembre 2018 - 14:46


Alle ore 11 dell'11 novembre 1918, in un vagone ferroviario nei pressi di Compiègne (Francia), fu sottoscritto l'armistizio fra l'Impero tedesco e le potenze Alleate. Questo atto segnò la fine dei combattimenti della prima guerra mondiale. La ricorrenza sarà celebrata domenica 11 novembre a partire dalle ore 10 presso il Parco della Rimembranza di Fara in Sabina.

Proprio questo luogo ospita il Monumento ai Caduti del mandamento, suddivisione amministrativa sovracomunale introdotta nel Regno d'Italia con la legge 20 marzo 1865 n° 2248 e in vigore fino al 1923, che comprendeva i comuni di Fara in Sabina, Castelnuovo di Farfa, Casaprota, Frasso Sabino, Mompeo, Salisano, Poggio Nativo e Toffia (con la frazione di Monte Santa Maria).

Presso il monumento, recentemente risistemato per iniziativa dell'amministrazione di Fara in Sabina e con l'impegno dell'assessore alla Cultura Paola Trambusti, le Autorità renderanno omaggio ai caduti. Successivamente, nel Museo Archeologico sarà possibile visitare una mostra di fotografie e cimeli relativi al primo conflitto mondiale.

Infine, la sala convegni del Monastero delle Clarisse Eremite, ospiterà un convegno con presentazione del volume «Il ruolo delle ferrovie nella prima guerra mondiale» (Ed. Amarganta) a cura degli studiosi Gen. Mario Pietrangeli e Ing. Michele Antonilli.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori