Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Due spettacoli imperdibili al Teatro Potlach di Fara

Appuntamento con «Augmented me» dell’associazione Mopstudio e «Telemomò» di e con Andrea Cosentino

29/09/2021 10:36 

 

A Rieti l'incontro culturale per l'80°anniversario del transito del Venerabile Massimo Rinaldi

L'Auditorium Santa Scolastica ospiterà l'evento

29/09/2021 10:26 

 

Targa de «I Luoghi del Cuore del FAI» per l'ex Ospedale e S. Antonio Abate

Un convegno istituzionale che ripercorrerà il lavoro del FAI Rieti

29/09/2021 09:50 

 
 

 
   

 

 

Cultura, Regione: bando con 500mila euro per progetti nei comuni colpiti dal sisma

 

Lo spettacolo a Roma di Sparagna
Lo spettacolo a Roma di Sparagna

 
 
virgolette

Fondi da assegnare per attività svolte dal 1° agosto 2017 al 30 giugno 2018

     

dalla Redazione
sabato 11 novembre 2017 - 19:29


«Con un nuovo avviso pubblico la Regione Lazio torna a sostenere progetti di spettacolo dal vivo (teatro, musica e danza) nei Comuni del Lazio colpiti dagli eventi sismici del 2016 da realizzare con risorse Mibact del valore di 500.000 euro per attività svolte dal 1° agosto 2017 al 30 giugno 2018». È quanto si legge in una nota della Regione Lazio. 

«Le iniziative del nuovo bando pubblico - continua la nota - dovranno svolgersi esclusivamente nei Comuni dell’area del “cratere del terremoto” ricadenti nel territorio della regione Lazio: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Castel S. Angelo, Cittaducale, Cittareale, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Posta, Rieti e Rivodutri. I soggetti attuatori delle attività culturali di spettacolo dal vivo nei territori dovranno essere individuati tra i professionisti che operano nel Lazio e tra gli organismi finanziati nell’ambito del Fondo unico per lo spettacolo, comprese le Residenze artistiche». 

Con l’avviso pubblico la Regione punta a rivitalizzare il tessuto economico e sociale favorendo le occasioni di aggregazione nei luoghi e nei centri urbani del territorio; ricostruire l’attrattività del territorio mediante iniziative culturali di spettacolo che prevedano attività ordinarie, favorendo anche il coinvolgimento delle comunità locali; realizzare grandi eventi aggreganti che coinvolgano anche personalità di rilievo del mondo dello spettacolo; promuovere attività culturali di spettacolo dal vivo prioritariamente rivolte ai più giovani, anche in collaborazione col mondo della scuola; promuovere attività culturali di spettacolo dal vivo rivolte agli anziani, che costituiscono una quota significativa della popolazione rimasta nei territori colpiti. 

«Le risorse previste dall’avviso pubblico fanno parte del fondo da 824mila euro previsto dal Mibact per attività culturali nelle zone del Lazio colpite dal terremoto. Grazie a questo fondo altri 324mila euro verranno impegnati dalla Regione per attività di spettacolo dal vivo realizzate dagli stessi Comuni di concerto con le istituzioni culturali del Lazio, anche riprendendo la programmazione avviata con successo questa estate che ha portato ad Amatrice e Leonessa alle date dell’Opera Camion, l’allestimento mobile del Don Giovanni di Mozart a cura dell’Opera di Roma, e il laboratorio di canto popolare e danza “Saltarella, la nostra terra che balla!” con Fondazione Musica per Roma nei Comuni di Borbona, Posta, Leonessa».








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori