Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Premio Giallo al Centro 2020, il vincitore

Andrea Donaera

Il podio per Andrea Donaera con il suo primo romanzo 'Io sono la bestia'

11/10/2020 21:07 

 

Arriva a Cittaducale «Private. Venti storie di giornaliste nel tempo sospeso»

©

Il ricavato della vendita sarà devoluto all'associazione «Telefono Rosa»

26/09/2020 12:48 

 

A Rieti la presentazione del libro della giornalista Valentina Bisti

Valentina Bisti

Il tema: «Tutti i colori dell’Italia che vale»

16/09/2020 11:07 

 
 

 
   

 

 

«Ali spezzate», a Rieti la presentazione del libro di Paolo Miggiano

 

Paolo Miggiano
Paolo Miggiano

 
 
virgolette

Nella sala Conferenze della CGIL di Rieti anche il dibattito sul prossimo referendum Costituzionale, a confronto le ragioni del Si e del No

     

di Michele Romanin
mercoledì 16 novembre 2016 - 17:44


Sabato 19 novembre presso la Sala Conferenze della CGIL sita in Via Garibaldi 174 verrà presentato il libro del giornalista Paolo Miggiano dal titolo "Ali spezzate" con il patrocinio dell'Associazione "Un'altra città si può" attiva ormai da un anno con varie iniziative svolte nel territorio della Provincia di Rieti. L'Associazione devolverà un contributo a favore dell'Istituto I.O. Romolo Capranica di Amatrice, rappresentato dalla preside prof.ssa Maria Rita Pitoni.

A seguire un interessante dibattito, moderato dal Presidente dell'Associazione Cosmo Bianchini, riguardante il prossimo referendum Costituzionale, con a confronto le ragioni del Si rappresentate dal Vice Sindaco del Comune di Rieti Emanuela Pariboni e quelle del No supportate dal pari ruolo del Comune di Rocca Sinibalda, Stefano Micheli. L'autore del libro, Paolo Miggiano, laureato in Scienze dell'Investigazione, è giornalista pubblicista, coordinatore delle attività della Fondazione Pol.i.s. per le vittime innocenti della criminalità e dei beni confiscati, è impegnato da anni per la legalità, tra le sue opere si ricordano "Morire a Procida", "La Meridiana", "Molfetta", "I nuovi modelli di sicurezza urbana", "A Testa alta" "Ali spezzate".

Quest'ultimo libro racconta la storia della drammatica uccisione di Annalisa Durante, vittima involontaria di un agguato di camorra, descrivendo e denunciando, nel dettaglio, il degrado sociale e culturale cui la classe dirigente Campana ha relegato gli abitanti dei quartieri popolari, trattati come sudditi.

Le Ali Spezzate non è solo un racconto dell'ennesima rivoluzione partenopea mancata, ma anche un messaggio di speranza dimostrata dal padre di Annalisa, Giovanni Durante, da anni impegnato nel riscatto sociale e civile di Forcella, terra dove è rimasto a vivere. L'associazione "Un'altra città si può" è nata da circa un anno ed è molto attiva, in coerenza con il proprio statuto, sui temi della legalità, la partecipazione consapevole ed informata dei cittadini alla vita civile del Paese e il riappropriarsi, partendo dai piccoli territori, del ruolo che a tutti compete, quello di cittadini e non di sudditi.

Tra le varie attività svolte dall'associazione di particolare rilievo la presentazione del libro dal titolo "Io morto per dovere" riguardante la storia del poliziotto Roberto Mancini scopritore della terra dei fuochi, tenutasi presso la sala del Consiglio Comunale il 7 maggio 2016 e l'organizzazione della "I serata della legalità il 09/08/2016 in Petrella Salto il cui ricavato venne devoluto alle Associazioni presenti, Libera ed Unicef. Il presidente Cosmo Bianchini invita tutti i cittadini a partecipare alla giornata, annunciando altre pregevoli iniziative per il prossimo futuro.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori