Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Covid 19 a Rieti: la gestione dell’emergenza è diventata un libro

Marinella D’Innocenzo

Il libro sarà presentato mercoledì 26 maggio alle ore 11 nell’ex Chiesa San Giorgio

24/05/2021 18:46 

 

'Le unghie mi salvano la vita', Un libro per credere nei propri sogni

Risiede a Poggio Mirteto l'autrice del libro Micol Passanisi

24/05/2021 18:23 

 

La memoria dell’industria va a ruba: fino al 16 le richieste per i residenti in provincia

La distribuzione del libro a Palazzo Potenziani

13/04/2021 18:56 

 
 

 
   

 

 

Tradizioni popolari antiche e moderne, se ne parla a Casperia

 


 
 
virgolette

Domenica la presentazione del libro "Sud antico" alla ricerca dell'eredità greco-romana presente in Italia a distanza di millenni

     

dalla Redazione
giovedì 13 ottobre 2016 - 13:44


Si intitola "Sud antico" il libro di Emanuele Lelli (ed. Bompiani, 430 pagine, ? 19) che sarà presentato domenica alle 16 a Casperia. Si tratta del diario di una ricerca tra filologia ed etnologia, attraverso il quale l'autore ci fa scoprire quanto l'antica cultura greco-romana sia ancora presente nelle regioni meridionali d'Italia.

Coniugando filologia classica ed etnologia, attraverso numerose interviste a uomini e donne che hanno passato la vita sui campi, il libro rivela una miriade di credenze, superstizioni, gesti quotidiani, rimedi terapeutici, motivi di canto, proverbi ed espressioni idiomatiche che derivano, per ininterrotta tradizione orale, dal mondo antico. Un viaggio della memoria, dunque, in una duplice direzione: dall'oggi al passato, dagli antichi a noi.

«Aspettavamo da molto tempo l'uscita di questo libro, poiché Lelli ha utilizzato la Sabina, e Casperia in particolare, come materiale antropologico di verifica per le sue ricerche scientifiche, le quali confermano lo "spirito romano" della nostra tradizione agro-pastorale, sulla quale molto si sofferma il reatino Varrone oltre duemila anni fa. Ho avuto il piacere di accompagnare l'autore durante le interviste agli anziani del paese; è stato sorprendente scoprire l'origine antichissima di tante nostre abitudini, anche se ormai stanno scomparendo dalla cultura locale. Proprio per questo, ricerche come quelle di Lelli sono fondamentali e sempre più urgenti affinché il patrimonio immateriale non vada perduto per sempre». È quanto dichiara Marco Cossu, consigliere delegato ai beni culturali e all'agricoltura del comune di Casperia.








 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori