Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Polizia, celebrato a Rieti il patrono San Michele Arcangelo

Presentato un breve video realizzato nel corso di una toccante cerimonia

29/09/2021 12:35 

 

Consorzio Sociale RI/1: avviso pubblico per registro degli assistenti alla persona

Previsti contributi economici da erogare per l’assunzione di assistenti alla persona

29/09/2021 11:25 

 

Censimento Permanente popolazione 2021, Comune di Rieti: ecco le modalitą dell’indagine

In poco pił di un mese verranno intervistate circa 213 famiglie

29/09/2021 10:08 

 
 

 
   

 

 

D’Incą Sextette in concerto

 


 
 
virgolette

In programma le rivisitazioni dei brani dei primi 3 dischi della band e nuove composizioni

     

dalla Redazione
martedģ 29 giugno 2021 - 09:18


Sabato 3 luglio 2021 ore 19:00 presso i giardini del Museo Civico di Rieti, sezione Archeologica in via Sant’Anna 4 a Rieti, si terrà il concerto di D’Incà Sexette.

D'Incà Sextette è una formazione che esegue le musiche del ciclo “C'è qualcosa di gentile”, serie di album composti da Matteo D'Incà, musicista e orientalista di origine Bellunese che ha collaborato negli anni con molti artisti tra i quali Andrea Rivera, Alessio Bonomo, Non voglio che Clara, Daniele Silvestri, Giovanni Truppi, Diego Mancino e che è autore del progetto Musica per cicale.

La musica proposta è un ampio e personalissimo mix di generi, in particolare funk, reggae, afrobeat, rock, sperimentazione, jazz,classica, con riferimenti principali Frank Zappa, Bob Marley, Talking Heads, Ravel, Fela Kuti. E' una musica estremamente intellettuale ma poderosa e assurdamente ballabile.

La formazione del Sextette è composta da musicisti di varia provenienza e cultura. Tra loro Angelo Liberali, sassofonista jazz, la pianista classica Susanna Sallemi, diplomata al conservatorio di Firenze e specializzata al santa Cecilia di Roma, Andrea Palmeri, batterista rock già nella Queen Symphony Orchestra e nella band del cantautore Galeffi, il polistrumentista Federico Ciancabilla, diplomato con tesi sulla musica reggae e già collaboratore di Funk Shui e della cantautrice statunitense Vanessa Peters, Giancarlo Romani, trombettista poliedrico ha suonato con Francesco De Gregori, Radici nel cemento ed è autore dell'album jazz Naif, Ruggero Burigo, chitarrista virtuoso dal '98 amico e membro dei Governoladro con D'Incà. Per l'estate 2021 la formazione classica è potenziata dall'arrivo della musicista e cantante Nicoletta Nardi.

Il gruppo eseguirà lo spettacolo “Non morire prima di morire”, che contiene rivisitazioni dei brani dei primi 3 dischi della band, e nuove composizioni: «il più divertente miscuglio di generi che si possa ascoltare oggi, a rischio illuminazione mistica». 

Per info e prenotazioni: tel.3408359654 email:underground.rieti@gmail.com

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori