Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia

Buoni spesa, pubblicato l’avviso per le famiglie in difficoltà di Fara in Sabina

Fara in Sabina

Fratini: «I requisiti sono gli stessi dello scorso anno»

29/09/2021 11:18 

 

Rieti, PD soddisfatto ma preoccupato per l'eliminazione dei passaggi a livello in città

Il passaggio a livello di viale Maraini

PD: «I fondi messi a disposizione non servano soltanto alla Giunta Cicchetti per l’ennesima inutile parata sui social»

29/09/2021 10:04 

 

Avviato il cantiere sul PalaCordoni: nuovo, più ampio e più sicuro per sportivi e spettatori

Roberto Donati

Donati: «Si realizza il sogno della Cittadella dello Sport, orgoglio per tutti i reatini»

29/09/2021 09:57 

 
 

 
   

 

 

Nasce «Rieti in comune», il nuovo movimento politico parteciperà alle elezioni comunali 2022

 

Alessandro Fusacchia
Alessandro Fusacchia

 
 
virgolette

I promotori: «Abbiamo un anno per dimostrare insieme che Rieti non è condannata al declino»

     

dalla Redazione
giovedì 17 giugno 2021 - 17:38


«Nasce oggi Rieti In Comune, vogliamo esserci alle prossime elezioni comunali per dare alla città un’altra amministrazione», dichiarano il deputato reatino Alessandro Fusacchia, il consigliere comunale Giovanni Ludovisi, Rosella Volpicelli, Emanuele Martini, Pietro Signorini e Stefano Signorini in rappresentanza del gruppo di cittadini che ha deciso di fondare il nuovo movimento politico.

«Rieti ha grandi potenzialità, ma negli ultimi anni la politica locale è stata incapace di trasformarle in opportunità ed è aumentato il divario con le aree più avanzate del Paese. Noi vogliamo offrire un’alternativa alle reatine e ai reatini, anzitutto nel modo di fare politica», proseguono i promotori di Rieti In Comune.

«Nei prossimi mesi organizzeremo momenti di ascolto e confronto, anche nei quartieri e nelle frazioni, ma diciamo da subito quali sono le nostre priorità: scuola e università, perché è importante dare alle ragazze e ai ragazzi le competenze giuste per inseguire i propri sogni e giocarsela nel mondo di domani; il lavoro – non qualsiasi lavoro ma lavoro di qualità – e su questo c’è molto da fare per favorire la nascita di nuove iniziative imprenditoriali, aiutare le imprese presenti sul territorio a investire e innovare, e per attrarre nuove imprese da fuori; la transizione digitale, perché Rieti ha bisogno di diventare moderna; l’attenzione a chi è più rimasto indietro dopo questi durissimi mesi di pandemia».

«Rieti deve diventare una città inclusiva e aperta. Vogliamo rendere il nostro territorio attrattivo, partendo dalla qualità della vita, e quindi dallo sport, dalle nostre eccellenze eno-gastronomiche, dalla bellezza dei nostri borghi, da nuovi progetti culturali».

«Lanciamo oggi il nostro manifesto che racconta i valori sui quali, assieme alle reatine e ai reatini che si uniranno a noi, vogliamo costruire un’alternativa solida. Abbiamo un anno per dimostrare insieme che Rieti non è condannata al declino e che far succedere le cose è ancora possibile», concludono i promotori di Rieti In Comune.

Leggi il manifesto politico...

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2022  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori