Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Regione Lazio, Zingaretti: con il progetto Ossigeno 6mln per 42mila nuove piante

Obiettivo trasformare il Lazio in prima regione green d’Italia

09/04/2021 09:43 

 

FdI: presentata interrogazione sui controlli Covid a bordo dei bus Cotral

4 i controlli su autobus a fronte di una flotta di 1.559 mezzi pubblici

07/04/2021 11:15 

 

Covid, Rampelli (FdI): «I tamponi dei Nas ci danno ragione, ora Draghi riapra bar e palestre»

Fabio Rampelli

Bus, treni e metropolitane sono il primo anello del contagio

07/04/2021 09:49 

 
 

 
   

 

 

Svincoli Anas Città di Rieti, e il deputato Lorenzoni continua ad accreditarsi meriti altrui

 

© Angelo Maria Cicolani
© Angelo Maria Cicolani

 
 
virgolette

Principale artefice politico dei costruendi tre svincoli reatini è stato lo scomparso Senatore Angelo Maria Cicolani

     

di Sandro Grassi e Moreno Imperatori
lunedì 29 marzo 2021 - 14:41


E dopo il tentativo (vano) di accreditarsi i meriti per il completamento della SS 79 Rieti/Terni, della rotatoria a Passo Corese, e delle gallerie a Micigliano è ora la volta per l’attivista militante del M5S, di tentare di accreditarsi il merito per i tre svincoli Anas di prossima realizzazione nella Città di Rieti.

Forse Lorenzoni è stato assunto quale nuovo direttore generale dell’ANAS, e non ne abbiamo notizia?

Occorre all’uopo rammentare al pentastellato, da un lato il principio della continuità amministrativa, infatti chi si trova pro tempore al governo, e di qualunque colore politico sia, difficilmente non da prosecuzione alle opere in fase avanzata, dall’altro che forse per un eventuale assegnazione di meriti politici sarebbe possibile assegnare allo stesso una percentuale si e no del 1%, per via delle informazioni che chiede agli Enti coinvolti, quale deputato.

Cosi come per la SS 79 senza ombra di dubbio il principale artefice politico dei costruendi tre svincoli reatini è stato lo scomparso Senatore Angelo Maria Cicolani, (già responsabile nazionale delle infrastrutture per Forza Italia e per il PDL) il quale coordinandosi con l’allora Sindaco di Rieti, Giuseppe Emili, e con l’On. Guglielmo Rositani, a Marzo del 2009 annunciò la previsione dell’appalto dell’opera. L’ANAS, pochi mesi dopo, inoltrò al ministero delle infrastrutture (Governo Berlusconi) il progetto definitivo, finanziandolo con fondi propri, dagli iniziali 13 ipotizzati in un primo momento da Cicolani, si passò a 26 milioni.

L’iter amministrativo è proseguito nel corso degli anni, (con i consueti italici, ritardi burocratici) e con continui contatti con l’amministrazione cittadina in primis con il Sindaco Cicchetti e l’assessore ai lavori pubblici Emili (tanto è vero che in convenzione Comune di Rieti/Anas, sono previsti lavori collaterali ai tre svincoli).

Che dire: idea, peso politico di Cicolani e conseguenziale progetto supportato politicamente dal centro destra - a tutti i livelli - struttura ANAS che si è giustamente adoperata per il finanziamento e per seguirne l’iter, Comune di Rieti, firmatario con l’Anas di un’apposita convenzione… e Lorenzoni fa i comunicati stampa, perché il M5S (non lui) ha seguito correttamente il principio della continuità amministrativa, diversamente cosa avrebbe potuto fare, bloccare le opere? 

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori