Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Rotatoria di Passo Corese, Lorenzoni visita il cantiere

Gabriele Lorenzoni al cantiere

Il deputato: «Sulla Salaria l'attenzione deve rimanere alta»

26/02/2021 16:30 

 

Crematorio, Sabina Radicale: bene Borgo Velino che supplisce le deficienze del capoluogo

Borgo Velino, Piazza Umberto I°

L’iniziativa di un piccolo Comune mostra ancor di più le carenze del Comune di Rieti

25/02/2021 09:24 

 

Imprese funebri, Ghera (FdI): inserire il personale nel piano vaccinazioni

Lasciate senza protezione le oltre cinquecento attive nel Lazio

24/02/2021 13:32 

 
 

 
   

 

 

Sindacati: «Il SI della Regione Lazio al rilancio del Terminillo è una vittoria di una intera comunità»

 

Terminillo
Terminillo

 
 
virgolette

Come Cgil, Cisl e Uil abbiamo sostenuto con forza il Progetto di rilancio

     

dalla Redazione
mercoledì 20 gennaio 2021 - 14:09


Dopo decenni di studi, di progetti, di sofferenze e di delusioni che hanno visto il declino lento ed inesorabile della più importante stazione turistica montana del centro Italia, oggi è il momento di esultare.

La Regione Lazio dunque si è finalmente espressa. La notizia davvero storica per il Terminillo, di vitale e fondamentale importanza è il parere positivo per le opere previste nel progetto ovviamente condizionate al rispetto delle prescrizioni indicate dal Direttore delle politiche ambientali e ciclo dei rifiuti. Dunque adesso sognare il rilancio del Terminillo non è più impossibile.

Unico parere negativo è il solo intervento che prevedeva il collegamento tra la località di Sella di Cantalice nel Comune di Cantalice e l’area sciabile di Campo Stella nel Comune di Leonessa. Su questo siamo certamente dispiaciuti e preoccupati in quanto il raccordo sarebbe stato certamente importante nel complesso generale del progetto ed auspichiamo fin d’ora una nuova valutazione da parte degli organi competenti della Regione Lazio.

Come Cgil, Cisl e Uil abbiamo sostenuto con forza il Progetto di rilancio perché siamo convinti che lo stesso genererà punti importanti per il PIL del territorio reatino e nuovi posti di lavoro.

Il SI al Progetto TSM2 premia la tenacia di una intera comunità, che si è ritrovata unita e coesa nel Comitato del SI al TSM2 e vede adesso più concreta la possibilità di sviluppo e di vita stessa nel territorio colpito anche dal tremendo sisma del 2016 dopo una crisi industriale che ha messo in ginocchio l'intera economia della Provincia.

Adesso dobbiamo passare dalle carte alla realizzazione di tutte le opere necessarie, affinché tutto si realizzi celermente, nel rispetto delle regole e delle prescrizioni, affinché si consegni a Rieti la sua montagna pronta per essere motore turistico in ogni stagione dell'anno anche in estate, dopo una successiva valutazione di incidenza prevista nelle prescrizioni.  

Alla stregua degli investimenti che come Cgil, Cisl e Uil chiediamo da sempre per la Provincia di Rieti, come quello ad esempio della viabilità da e verso Roma, che diventa ancor più impellente; questa decisione di nuovi investimenti nel turismo invernale ed estivo del Terminillo va nella direzione giusta.

È quanto dichiarano Claudio Coltella della CGIL Rieti Roma, Carlo Costantini e Paolo Bianchetti di CISL Roma Capitale e Rieti, Alberto Paolucci della UIL Rieti e Sabina Romana.

 

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su

Share on Whatsapp
           
           

 


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori