Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Lazio: pubblicata la graduatoria di 'Un paese ci vuole 2020’, ammessi a finanziamento 139 progetti

Regione Lazio

63 progetti di valorizzazione patrimonio culturale dei piccoli comuni finanziati subito con 2,5 mln; i restanti 76 con fondi bilancio 2021

01/12/2020 16:05 

 

CCIAA Rieti: Webinar gratuito

«E-commerce al tempo del Covid, come sbarcare online per aumentare le vendite»

01/12/2020 16:01 

 

C’è il Calendario storico dei Vigili del fuoco 2021

Presentato oggi in streaming a Roma alla presenza del ministro dell’interno Lamorgese

30/11/2020 20:18 

 
 

 
   

 

 

Tariffe acqua APS, Calisse: aumenti irrisori

 


 
 
virgolette

Il presidente: «La tariffazione dell’acqua è deliberata e autorizzata dalla Conferenza dei Sindaci della Provincia»

     

dalla Redazione
giovedì 12 novembre 2020 - 17:34


«Come sottolinea il presidente Turina, le decisioni in merito alla tariffazione dell’acqua sono deliberate e autorizzate dalla Conferenza dei Sindaci della Provincia e non da APS. Proprio i Sindaci sono al lavoro, insieme al sottoscritto, per garantire tariffe adeguate». È quanto fa sapere il presidente della Provincia di Rieti, Mariano Calisse.

«L’ATO 3 vuole prevedere degli aggiustamenti attraverso i quali mantenere intatta la tariffa qual è, al netto di piccoli aumenti di portata irrisoria dovuti all’inflazione e al sistema di tariffazione ARERA. Si intende poi – prosegue Calisse - raddoppiare il bonus idrico e ridurre la tariffa per nuclei familiari numerosi. Siamo orgogliosi del fatto che ad oggi riusciamo a assicurare, considerando quote fisse, oneri di depurazione e tasse, la tariffa più bassa del Lazio e tra le più basse d’Italia e non intendiamo retrocedere su questo. Al contempo, per assicurare un salto di qualità in termini di funzionalità e di innovazione tecnologica, faremo partire una mole significativa di investimenti nel triennio 2020-2023, per un totale di 60 milioni di euro».

«Gran parte di questi investimenti non trovano copertura nella tariffa ma nei fondi di interferenza d’ambito. Questi giorni ho letto molti comunicati inerenti la formazione della tariffa e ci tengo quindi a fornire alcune delucidazioni, perché la materia è complessa e solo se studiata a fondo risulta chiaro come alcune componenti siano imposte per legge e il grado di libertà della Conferenza ATO si riduce a pochi parametri. Il nostro compito – conclude il presidente della Provincia - è quello di lavorare su questo piccolo spazio di libertà in maniera minuziosa e accurata, per riuscire nel difficile compito di essere giusti verso i cittadini e ottimizzare le opportunità di investimento».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori