Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Controlli dei NAS, irregolari due esercizi commerciali. 150 kg di alimenti sequestrati

Operazione dei Carabinieri in materia di sicurezza alimentare in provincia di Rieti

22/01/2021 11:18 

 

Scuole, sciopero sospeso

©

Da domani studenti a lezione in collegamento da casa

21/01/2021 19:09 

 

Maltempo, protezione civile Lazio: criticità idrogeologica gialla da primo mattino domani e per 24 ore

Criticità idraulica gialla su Appennino di Rieti. Allerta gialla per vento

21/01/2021 16:55 

 
 

 
   

 

 

ASL, per l'emergenza sanitaria i valori più alti della professione sanitaria

 


 
 
virgolette

Valentini: «Gesti come il vostro, onorano la nostra professione»

     

dalla Redazione
martedì 11 agosto 2020 - 19:54


La Direzione Aziendale della Asl di Rieti vuole ringraziare pubblicamente il dottor Tommaso Moro e il tecnico Emiliano Porazzini del Laboratorio analisi dell’ospedale de’ Lellis di Rieti, protagonista di una storia, una delle tante accadute durante l’emergenza Covid, che rappresenta in pieno i valori più alti della professione sanitaria: deontologia professionale, disponibilità, senso del dovere e appartenenza all’Azienda.

La notte scorsa, il direttore dell’Unità di Nefrologia dell’ospedale de’ Lellis di Rieti Walter Valentini, ha chiesto al direttore del Laboratorio analisi dottor Stefano Venarubea la disponibilità a processare e refertare, con la massima rapidità, un tampone oro-nasofaringeo per la ricerca del Covid-19, di una paziente in dialisi peritoneale, pronta per essere trasferita in un centro trapianti di Verona, per un trapianto di rene. Referto richiesto con la massima urgenza dal centro trapianti, per la conferma o meno della negatività al tampone.

Nella tarda serata di ieri, avendo avuto soltanto allora la disponibilità dell’organo da trapiantare, il dottor Valentini ha recapitato al Laboratorio il tampone della paziente. Il dottor Moro e il tecnico Porazzini hanno lavorato tutta la notte per processare e refertare il tampone e consentire alla paziente di essere pronta per essere sottoposta a trapianto, cosa che è avvenuta questa mattina alle ore 8 nella città veneta.

Con l’occasione, la Direzione aziendale della Asl di Rieti vuole ancora una volta ringraziare pubblicamente tutto il personale sanitario, tecnico, amministrativo e ausiliario aziendale che ormai da sei mesi sta combattendo, ininterrottamente, la battaglia contro il Covid-19, assistendo le persone bisognose di cure e assicurando la costante sorveglianza sanitaria a tutta la popolazione della provincia di Rieti.

Una storia che abbiamo voluto raccontare anche per ricordare ai detrattori, fortunatamente pochi che continuano a denigrare l’Azienda, la più grande presente sul territorio della provincia di Rieti, che la nostra azione proseguirà indefessa, indirizzando tutti gli sforzi a quello che sappiamo fare meglio: curare le persone.

Desideriamo chiudere questa nota con un pensiero del dottor Walter Valentini, inviato agli operatori del Laboratorio analisi: «Desidero ringraziarvi a nome mio personale e a nome di tutti coloro che in questo momento possono e potranno avere soltanto sollievo da questo vostro gesto, che onora la nostra professione. Tutto ciò è stato possibile grazie alla vostra disponibilità, senso del dovere e deontologia professionale. Gesti come il vostro, onorano la nostra professione».

Lo dichiara la Direzione Aziendale della Asl di Rieti .

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2021  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori