Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Fratelli d'Italia inaugura il nuovo circolo di Fara in Sabina

Entusiasmo per la campagna elettorale per Roberta Cuneo Sindaco

08/08/2020 09:02 

 

Pirozzi (Fdi): Barillari cerca visibilità ma raccoglie querele per accuse infondate

© Sergio Pirozzi

Fratelli d’Italia alla Regione Lazio è a favore del TSM2, e si impegnerà affinché non venga bloccato da accuse sgangherate e strumentali

06/08/2020 15:27 

 

Trancassini: «Da Barillari indegne accuse di corruzione ad imprenditori e politici»

Paolo Trancassini

«Che si confronti pubblicamente». Pronta la querela

06/08/2020 14:23 

 
 

 
   

 

 

Rieti-Terni: dedicare al Senatore Angelo Cicolani una galleria o un viadotto

 

© Angelo Maria Cicolani
© Angelo Maria Cicolani

 
 
virgolette

Lorenzoni e Cancellieri facciano pure le passerelle, ma non siano immemori

     

di Moreno Imperatori - Consigliere comunale Rieti
sabato 18 luglio 2020 - 16:32


La Superstrada Rieti-Terni ha visto fin dalla fine degli anni sessanta, l’interessamento di tanti politici reatini e ternani, (ad esempio, F. M. Malfatti, Filippo Micheli, Radi, Baldelli, Rositani, Pastorelli, Melilli ecc, e a livello locale Manlio Ianni, Aloisi, Tigli, Cicchetti, Emili, Saletti, Vella ecc.) che confrontandosi e “combattendo” con le esigenze di altri territori, sono riusciti tra mille difficoltà, (tra tutte ricordiamo che nel tratto reatino, a causa degli ambientalisti di sinistra non c’è, né un’autostrada, né una doppia corsia, ma solo una corsia per senso di marcia) stante il principio, non sempre attuato, della continuità amministrativa, a congiungere Rieti e Terni in modo soddisfacente. 

L’ostacolo più arduo, sotto molteplici aspetti, era rappresentato dallo scavalcamento della SS 79 all’altezza di Marmore. L’ex Senatore Cicolani, nel 2001 vicino d’ufficio dell’allora Ministro Lunardi e soprattutto responsabile nazionale delle infrastrutture per Forza Italia e poi del PdL, riuscì a inserire la Rieti/Terni nella legge obiettivo, e a far finanziare il progetto per oltre 200 milioni di euro. Mancava, solo il finanziamento di un tratto reatino, al quale ha provveduto tempo addietro, attraverso un emendamento alla legge di bilancio, l’attuale deputato Fabio Melilli, per 22 milioni di euro, lavori attualmente in corso e soggetti alle consuete, e per certi versi comprensibili, passerelle politiche.

Il deputato Lorenzoni faccia pure le passerelle, e i relativi comunicati stampa, così fan tutti, ma non sia immemore. Chiedo ai parlamentari reatini che si interessano del territorio, Melilli (che ad onor del vero più volte in passato ha citato l’impegno di Cicolani) Trancassini e Lorenzoni, qualora condividano l’idea, di adoperarsi presso il Ministro competente e l’Anas, per dedicare al Senatore Angelo Maria Cicolani una Galleria o un Viadotto della SS 79, a perenne ricordo dell’impegno profuso, nel solo interesse dei cittadini rappresentati.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori