Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Commissione Urbanistica, Emili: ok agli ambiti per la rigenerazione urbana

© Il municipio di Rieti

Passi avanti per la riqualificazione del patrimonio urbano di Rieti

11/07/2020 16:14 

 

Nuovo ospedale di Rieti, Uil: dove e quando diventi lo slogan cittadino

Quanto ci vorrą per vedere realizzato il nuovo ospedale, moderno e antisismico?

11/07/2020 12:16 

 

Calisse e Sinibaldi su TSM2: dalla Regione ancora perdita di tempo

Monte Terminillo

«Se pensano di prenderci ancora in giro sbagliano di grosso»

10/07/2020 09:04 

 
 

 
   

 

 

Covid-19 e Scuola NBC, Calabrese presenta un'interrogazione

 


 
 
virgolette

Sono state utilizzate le potenzialitą dell'istituzione?

     

dalla Redazione
sabato 23 maggio 2020 - 08:29


Il consigliere comunale di Rieti Giosuè Calabrese del gruppo Italia Viva ha presentato un’interrogazione ai sensi dell'art. 69 del Regolamento Consiliare sul ruolo della Scuola Interforze per la Difesa N.B.C. nell’emergenza Covid 19.

L’interrogazione:

– premesso che con Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 è stato dichiarato lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

– considerato che, nei fatti, il rischio paventato si è concretizzato con lo sviluppo di uno stato pandemico che ha colpito in maniera pesante anche il nostro paese;

– ritenuto che pur essendo il fenomeno registrato non prevedibile per le peculiarità del virus c.d. Covid 19, l’autorità pubblica aveva il dovere, vieppiù rafforzato dalla predetta dichiarazione dello stato di emergenza, di allertare tutte le strutture specifiche istituite con l'obiettivo di prevenire, controllare e reprimere rischi di natura chimica, batteriologica radiologica e nucleare;

– valutato che il Global Risk Report pubblicato annualmente nell'edizione del 2019 ipotizzava la possibilità dello sviluppo di una nuova pandemia;

– constatato che durante la crisi molti stati, in particolare la Russia, nel generale clima di solidarietà messo in campo, hanno fornito al nostro paese risorse umane e tecniche specialistiche;

– considerato che è localizzata a Rieti la Scuola Interforze per la Difesa N.B.C la quale rappresenta un'eccellenza nel suo campo ed ha consolidato nel tempo una positiva immagine a livello internazionale al punto da ospitare in maniera non occasionale corsi di addestramento e formazione nei confronti di personale appartenente e forze militari e civili di paesi stranieri, anche appartenenti al c.d. ex Patto di Varsavia;

– valutato che un impegno diretto della predetta Scuola nello svolgimento delle sue alte funzioni specialistiche avrebbe, ad un tempo, garantito un qualificato apporto tecnico e logistico nella gestione della crisi e permesso alla nostra Città di porsi come punto di riferimento di eccellenza nei settori interessati dalla pandemia sul quale impostare progettualità future a vantaggio delle politiche di rilancio del tessuto socio-economico del territorio gravemente colpito alla stregua dell'intero paese;

quanto sopra premesso, si chiede alla S.V di verificare:       

-  se le competenti Autorità del Governo Nazionale hanno compiutamente ed efficacemente utilizzato le potenzialità in capo alla Scuola Interforze per la Difesa N.B.C. più sopra ricordate  nella gestione della crisi Covid 19;

-  se l'accettazione plateale e non opportunamente incardinata in un sistema di governance integrativo e non sostitutivo dei tecnici provenienti da altri paesi, ai quali va espressa comunque la nostra gratitudine, non abbia penalizzato la visibilità e la credibilità internazionale di una Istituzione di eccellenza del nostro paese che abbiamo il privilegio di ospitare nella nostra Città.

 

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori