Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Anas: sbloccati i cantieri di Micigliano

© L'interruzione sulla SS Salaria

Previsti anche interventi di manutenzione delle gallerie. I lavori verranno completati entro la fine del 2020

04/06/2020 17:13 

 

ASL Rieti, emergenza Covid 19: aggiornamento del 4 Giugno

Scende a 20 il numero dei soggetti positivi, nessun nuovo positivo

04/06/2020 15:00 

 

Mep Radio, in diretta il webinar «Crisi filiera turismo-L'Umbria che riparte dal lavoro»

Vincenzo Bianconi (foto Rita Peccia)

Si potrà seguire la trasmissione anche in streaming audio

04/06/2020 08:41 

 
 

 
   

 

 

Cgil: intervenire con grande determinazione sulle RSA e le case di riposo

 


 
 
virgolette

È quanto chiede il sindacato per l’emergenza Covid-19

     

dalla Redazione
giovedì 9 aprile 2020 - 09:42


In merito alla gravissima emergenza COVID 19 nelle RSA e nelle Case di Riposo nella Provincia di Rieti, lo SPI e la CGIL Rieti Roma Est valle dell'Aniene, nei giorni scorsi hanno inviato una lettera al Prefetto ed alla ASL chiedendo di continuare con ancora maggior determinazione l’azione di verifica e controllo delle strutture RSA e nelle Case di Riposo anche con la verifica igienico-sanitaria con i NAS dei Carabinieri.

«Lo SPI e la CGIL Rieti Roma Est valle dell'Aniene – si legge in una nota - esprimono apprezzamento per il monitoraggio messo in atto dalle istituzioni preposte, a tutela dei degenti e delle persone più fragili verificando l'adeguatezza delle dotazioni dei dispositivi di protezione individuali e dei disinfettanti per la sanificazione dei locali. Nella nostra Provincia ci sono 77 Case di Riposo a carattere residenziale e semiresidenziale, in gran parte private e fuori controllo. Lo SPI e la CGIL Rieti Roma Est valle dell'Aniene chiedono su tale situazione un impegno particolare anche ai Sindaci del territorio».

«Inoltre – prosegue la nota - si chiede ai Sindaci di evitare assembramenti nei propri uffici ed altri luoghi favorendo le procedure on line per la distribuzione dei buoni spesa. Ove non ciò non sia possibile (persone anziane o sprovviste di computer e rete) chiediamo ai comuni di attivarsi con la protezione civile e le associazioni di volontariato».

Dal Sindacato dei Pensionati e dalla CGIL la richiesta, inoltre di «una capillare verifica delle condizioni di salute dei degenti delle RSA e Case di Riposo (spesso anziani e con fragilità) e degli operatori con l'esecuzione del test per verificare eventuali nuovi casi».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori