Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Università Agraria di Vallecupola, Giuliano Picchi è il nuovo Presidente

Giuliano Picchi

Per la prima volta nella storia dell’Università Agraria la coalizione vede la presenza di due donne: l’assessore Maria Grazia Di Mario e il consigliere di minoranza Edda Serpietri

28/10/2020 13:50 

 

Asfalto: proseguono i lavori in varie zone della Città

Rieti, via de Juliis

Ecco le nuove vie interessate

28/10/2020 13:43 

 

Campionato mondiale miglior panettone, premiato quello dei fratelli Napoleone

Le congratulazioni della Camera di Commercio di Rieti

27/10/2020 18:47 

 
 

 
   

 

 

Terremoto, Vescovo di Rieti: l’immobilismo è un peccato strutturale italiano

 

Monsignor Domenico Pompili
Monsignor Domenico Pompili

 
 
virgolette

Mons. Pompili: «È il quarto Natale che passiamo in questa situazione ad Amatrice»

     

dalla Redazione
domenica 22 dicembre 2019 - 17:04


«È il quarto Natale che passiamo in questa situazione, che si è dilatata oltre il sopportabile». È quanto lamenta monsignor Domenico Pompili vescovo di Rieti, intervenendo a 'In mezz'ora in più' su Raitre a proposito della mancata ricostruzione di Amatrice e degli altri Comuni dell'Italia centrale colpiti dal terremoto.

«Le tre grandi questioni che dovevano essere affrontate fin dall'inizio sono: le infrastrutture di un territorio isolato e inaccessibile; il lavoro legato alla ricostruzione; il recupero dei beni culturali e artistici. Tutte e tre queste cose sono ben lontane dall'essere realizzate - denuncia Pompili - Sul territorio le presenze si sono dimezzate, per un atteggiamento di sfiducia che induce anche i pochi che coraggiosamente ancora sono rimasti a non scommettere sul futuro».

Ricorda il vescovo di Rieti: «Si sono succeduti quattro governi, Renzi, Gentiloni, Conte 1 e Conte 2; il problema è anche questo continuo 'turn over' di persone e di responsabilità, che non consente di avere una visione di insieme e una capacità di condurre in porto le iniziative. Questa sorta di immobilismo è un 'peccato' strutturale italiano».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori