Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Cittaducale, consegnati 8 alloggi Ater

La Regione Lazio: «inauguriamo modello di rigenerazione dei centri storici che verrà replicato nei prossimi anni»

13/08/2020 12:20 

 

Aps, Uil: «Disfatta del managment. Le dimissioni di Turina sono un atto dovuto»

©

Paolucci e Palmerini: «Anche la conferenza dei sindaci deve chiedere a Turina di fare un passo indietro»

12/08/2020 12:55 

 

Buono Libri 2020/2021: domande entro il 1 settembre

Previsti 300 Euro pro capite ed è destinato ai bambini ed ai ragazzi

12/08/2020 12:25 

 
 

 
   

 

 

Lavoro: l’Associazione Santa Barbara nel Mondo premia Pirani e Di Mario

 

Enrico Mattei
Enrico Mattei

 
 
virgolette

L'incontro nell'aula consiliare del Comune di Rieti

     

dalla Redazione
mercoledì 11 dicembre 2019 - 09:40


L'Associazione Santa Barbara nel Mondo, nell'aula consiliare del Comune di Rieti, ha promosso il convegno: «Lavoro, ruolo e prospettive dell'Energia e della Chimica - Omaggio ad Enrico Mattei», con un'ampia platea di studenti. L'incontro, aperto alla cittadinanza, ha visto la partecipazione di Paolo Pirani, segretario generale della Uiltec e del giornalista Antonello Di Mario. Ha moderato il convegno la professoressa Stefania Santarelli, dirigente scolastico del Liceo Scientifico Jucci. A Pirani e Di Mario è stato conferito il riconoscimento «Promozione dei valori della Costituzione italiana».

Mattei, sottolinea Di Mario, «era un semplice ragioniere, ma fu orgoglioso quando due importanti università italiane gli conferirono le lauree in ingegneria e chimica honoris causa per i suoi meriti professionali. All'Eni si circondò delle 'teste' migliori che erano in circolazione agli inizi degli anni Cinquanta: economisti, giornalisti, intellettuali. Tutti assunti all'Ufficio Studi dell'Ente nazionale idrocarburi. Contribuì a fondare un giornale, Il Giorno, che rappresentò un'assoluta novità nell'informazione italiana, sia dal punto di vista grafico, che nei contenuti. E, infine, diede molta importanza all'aggiornamento professionale di chi lavorava nel gruppo da lui guidato, istituendo, per esempio, la scuola Mattei nel 1958, ed interessandosi molto anche ai metodi di ricerca sperimentali in parte introdotti negli stabilimenti Eni di San Donato Milanese».

Enrico Mattei, aggiunge, «fece tante cose per rendere grande l'Eni che è oggi un gigante multinazionale, una delle grandi realtà industriali a livello internazionale, la sesta compagnia petrolifera nel mondo. È utile conoscere che per arrivare a questo risultato abbia dovuto far leva sui valori della conoscenza, del sapere, della formazione. Insomma, sull'orgoglio e l'amore del proprio Paese e di chi ci lavora».


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori