Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Asm rimborserà parte dell’abbonamento inutilizzato durante il lockdown

I nuovi autobus di ASM

Sul sito tutta la modulistica e le modalità di presentazione della domanda. C’è tempo fino al 30 settembre

14/08/2020 10:43 

 

Ultimato nuovo drive-in presso sede Direzione aziendale Asl Rieti

Entrerà in funzione dalla prossima settimana

14/08/2020 08:32 

 

A Rieti il corso di Lingua dei segni italiana

Come fare per partecipare

14/08/2020 08:18 

 
 

 
   

 

 

La Conferenza regionale approva il Piano di dimensionamento scolastico

 

L'Istruzione Superiore Celestino Rosatelli
L'Istruzione Superiore Celestino Rosatelli

 
 
virgolette

Soddisfazione di Comune e Provincia

     

dalla Redazione
martedì 10 dicembre 2019 - 08:52


Il Piano di Dimensionamento scolastico elaborato dall’Amministrazione provinciale di Rieti ha ottenuto il via libera in sede di Conferenza regionale, premiando gli sforzi e il lungo e articolato lavoro condotto dalla Provincia, in sinergia con il Comune di Rieti e con gli altri Enti coinvolti.

Tra i punti principali del Piano di dimensionamento scolastico, per quanto riguarda il territorio del Comune di Rieti figura l’aggregazione dell’Istituto “D’Angeli” di Cantalice al “Marconi”, l’aggregazione del Liceo Classico al Liceo Scientifico, del Liceo Artistico all’Istituto Magistrale e dell’Istituto per Geometri all’Istituto I.I.S. Rosatelli. A livello provinciale, le previsioni più significative sono la presidenza assegnata a Montasola che aggrega Casperia in quanto Comune montano, l’aggregazione di Rivodutri e Poggio Bustone – come da loro richiesta – con Leonessa, la deroga ai quattro Comuni del Cratere sismico (Amatrice, Antrodoco, Cittaducale e Leonessa) e un’ulteriore deroga agli istituti di Petrella Salto e Torricella in Sabina.

“Siamo estremamente soddisfatti del risultato ottenuto – commenta il consigliere comunale di Rieti con delega alle politiche scolastiche, Letizia Rosati – Si tratta di un risultato a suo modo storico, che finalmente mette in sicurezza le scuole della Città di Rieti per molti anni dal punto di vista numerico e che riorganizza l’assetto in maniera più razionale e funzionale. Ringrazio la consigliera provinciale delegata alle politiche scolastiche, Claudia Chiarinelli, che ha portato avanti con grande capacità un risultato atteso da tempo, grazie ad un lavoro lungo e difficile. Ringrazio, tra gli altri, il Sindaco di Cantalice, Silvia Boccini, per aver sostenuto la proposta di aggregazione al Marconi, l’ex dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, dott. Lorenzini, e tutti i sindacati del settore scuola che hanno condiviso e sostenuto le nostre proposte”.

«Finalmente conduciamo in porto un lavoro che era atteso da tutto il mondo scolastico ormai da anni – aggiunge il consigliere provinciale delegato alle politiche scolastiche, Claudia Chiarinelli – siamo stati in grado di contemperare tutte le esigenze, non rinunciando ad esercitare quella funzione di raccordo e di indirizzo propria dell’Ente provinciale. Ringrazio il mondo della scuola e gli amministratori per aver condiviso, sostenuto e sottoscritto una proposta che oggi diventa realtà. Come Amministrazione Provinciale continueremo a perseguire l’obiettivo di un assetto della rete scolastica improntato sulla massima condivisione e sul recupero di opportunità per le zone interne gravemente sofferenti».

«Esprimiamo profonda soddisfazione per il risultato ottenuto – aggiungono il Sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, e il Presidente della Provincia, Mariano Calisse - e per la sinergia istituzionale che, anche in questa occasione, Comune e Provincia hanno saputo mettere in campo a beneficio delle comunità amministrate».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori