Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Truffa per 400mila euro: la Guardia di Finanza denuncia un direttore delle Poste

Prelevava ed utilizzava il risparmio di alcuni correntisti a proprio beneficio

14/08/2020 09:39 

 

Ladro arrestato in cittą

Un pregiudicato di 47 anni trovato ancora all'interno del bar che aveva scassinato

14/08/2020 08:25 

 

ASL, per l'emergenza sanitaria i valori pił alti della professione sanitaria

Valentini: «Gesti come il vostro, onorano la nostra professione»

11/08/2020 19:54 

 
 

 
   

 

 

Terremoto all'Aquila, scosse di magnitudo 3.7 e 3.4

 


 
 
virgolette

Ex vicesindaco di Barete, dopo lavori post 2009 siamo pił tranquilli

     

dalla Redazione
domenica 8 dicembre 2019 - 04:31


Due forti scosse di Terremoto - la prima di magnitudo 3.7 e la seconda di 3.4 - hanno fatto tornare la paura all'Aquila, dove la terra ha tremato alle 22,55 e di nuovo pochi minuti dopo. L'epicentro, distintamente sentito anche in tutto il reatino, è stato localizzato dall'Ingv a due chilometri da Barete, paese di 700 abitanti che dista 17 chilometri dal capoluogo abruzzese, a una profondità di 14 chilometri.

Non sono stati segnalati feriti né danni alle strutture. Il comando provinciale dei vigili del fuoco dell'Aquila ha fatto uscire alcune squadre per effettuare sopralluoghi sia a Barete che in alcuni luoghi sensibili del capoluogo. Numerose sono state le telefonate giunte al centralino dei vigili del fuoco da parte di cittadini impauriti dopo aver distintamente percepito entrambe le scosse.

In città è ancora vivo il ricordo del sisma del 6 aprile 2009, quando alle 3:32 Erano le 3.32 del mattino una scossa di magnitudo 6,3 sprigionò tutta la sua potenza a L'Aquila e nei centri abitati vicini cogliendo nel sonno migliaia di persone e radendo al suolo case, monumenti, edifici storici, ospedali, università. I morti furono più di trecento. Il comando provinciale dei vigili del fuoco dell'Aquila ha fatto uscire delle squadre per effettuare una serie di sopralluoghi non solo a Barete, ma anche in altri luoghi sensibili del capoluogo.

Numerose sono state le telefonate giunte al centralino dei vigili del fuoco da parte di cittadini impauriti dopo aver distintamente percepito entrambe le scosse. «C'è stata paura ma rimarremo a dormire nelle nostre case perché' dopo il terremoto del 2009 sono sicure». Così Claudio Gregori, consigliere comunale di opposizione di Barete sulle scosse di terremoto. Gregori, ex vice sindaco, sottolinea che non si registrano danni a persone e a cose e che la gente non si è riversata per strada.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori