Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Terremoto all'Aquila, scosse di magnitudo 3.7 e 3.4

Ex vicesindaco di Barete, dopo lavori post 2009 siamo più tranquilli

08/12/2019 04:31 

 

Immigrazione clandestina, espulso un cittadino nigeriano

Il trentanovenne responsabile di tratta di esseri umani

06/12/2019 17:36 

 

Droga, a Rieti finisce in manette un nigeriano

Il giovane colto sul fatto per le vie del centro storico

05/12/2019 08:25 

 
 

 
   

 

 

Spaccio di stupefacenti, ancora controlli della Polizia nelle scuole

 

©
©

 
 
virgolette

Denunciati quattro spacciatori

     

dalla Redazione
mercoledì 20 novembre 2019 - 07:48


La Questura di Rieti, nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nel mondo della scuola, ha individuato e denunciato quattro giovani resisi responsabili di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso dei controlli della Polizia di Stato intensificati dal Questore di Rieti Antonio Mannoni per il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nei luoghi sensibili di Rieti, tra cui scuole e luoghi di aggregazione, infatti, gli investigatori della Squadra Mobile hanno individuato tre studenti di un istituto scolastico reatino, di età compresa tra i 15 e 16 anni, che, in collaborazione di un altro diciannovenne, effettuavano una attività di spaccio di stupefacenti all’interno della stessa scuola.

Le indagini, concluse anche grazie alla collaborazione offerta dal Dirigente Scolastico e del personale docente, hanno evidenziato come i ragazzi, a vario titolo, si sono resi responsabili di una cessione di hashish, durante l’orario delle lezioni, ad un altro studente minorenne che è stato segnalato quale assuntore alla locale Prefettura per i provvedimenti amministrativi di competenza. I tre giovani studenti, invece, sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Roma mentre il diciannovenne alla locale Autorità Giudiziaria, davanti alle quali dovranno rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

«Questi importanti controlli - ha dichiarato Mannoni - vengono svolti costantemente dalla Polizia di Stato, proprio per impedire la diffusione, sempre più frequente, di stupefacenti all’interno delle scuole, ove i più deboli possono essere indotti da malintenzionati a compromettere la loro giovane vita a causa dell’uso di queste pericolosissime sostanze».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori