Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Adeguamento sismico Palazzo Studi, Palomba: dove andranno gli studenti?

La proposta: allestimento di un polo composto da moduli ad uso scolastico antisismici

22/01/2020 09:45 

 

Il Vescovo incontra gli operatori della comunicazione, ospite Giovanni Floris

Giovanni Floris

L'appuntamento ad Amatrice per la festa di San Francesco di Sales

22/01/2020 09:24 

 

AIRC, Arance della Salute: distribuite in oltre 3000 piazze in Italia

Trent’anni di impegno per la prevenzione del cancro con le Arance della Salute della Fondazione AIRC

21/01/2020 08:58 

 
 

 
   

 

 

Abbattiamo le barriere

 

Rieti, viale Maraini e via Porrara
Rieti, viale Maraini e via Porrara

 
 
virgolette

Quando passeggiare in Viale Maraini non è ancora per tutti

     

di Fabrizio Chiaretti
lunedì 28 ottobre 2019 - 18:19


D'accordo, nulla quaestio sui nuovi lavori di asfalto finalmente realizzati in alcune zone della città, ma com'è possibile costringere mogli e madri sfinite a sollevare mariti e figli sulla sedia a rotelle sul tratto di Viale Maraini dopo l'incrocio con Via Porrara non potendo fruire di marciapiedi idonei ed a norma? Ma com'è possibile lasciare quel tratto di marciapiedi in entrambi i lati del Viale senza alcun tipo di manutenzione, senza alcuno scivolo che consenta di non far ulteriormente rompere la schiena a chi decide di far trascorrere una dovuta e tranquilla passeggiata ai propri familiari?

Purtroppo è ciò che accade ancora in questa città. Si possono comprendere le difficoltà finanziarie di un'Amministrazione nella gestione generale delle spese - magari si dirà che sono interventi già programmati - ma è doveroso anteporre le necessità ed i diritti etico-morali di persone (e contribuenti) che meritano ancor più attenzioni e rispetto.

Si cerchi, perciò, di essere Amministratori e tecnici che intervengono, e che vedano nelle particolari situazioni e nei bisogni oggettivi degli altri anche la bellezza di poter e dover fare qualcosa che resti negli sguardi di chi non può che osservare la realtà.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2020  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori