Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Ex Risorse Sabine, Calisse: i lavoratori vittime di politiche scellerate

© Mariano Calisse

In Provincia stiamo lavorando per sanare almeno in parte la situazione debitoria della società

17/11/2019 12:35 

 

LSU, Ventura: apprezzamenti da tutti ad eccezione di Calisse

© Antonio Ventura

Bene allo stanziamento della Regione Lazio

16/11/2019 19:32 

 

Azione Studentesca Rieti: «Da 30 anni oltre ogni muro»

Blitz del movimento per ricordare la caduta del Muro di Berlino

09/11/2019 19:39 

 
 

 
   

 

 

Trancassini: «I terremotati del centro Italia priorità per Conte? No lo ius soli!»

 

Paolo Trancassini
Paolo Trancassini

 
 
virgolette

Rimandata la calendarizzazione della proposta di legge di Fratelli d’Italia

     

di M. S. N.
mercoledì 2 ottobre 2019 - 19:50


«Mi avrebbe fatto piacere essere smentito per le polemiche sollevate in occasione dell’ultima passerella del presidente Conte nelle zone colpite dal sisma. Stiamo però già constatando con rammarico che i buoni propositi espressi dal Presidente del Consiglio – in sede di enunciazione del programma e poi in fase di replica, circa la prioritaria esigenza di agire per lo sblocco della ricostruzione del centro Italia e in merito all’urgenza che la nostra Nazione ha di dotarsi di uno strumento legislativo che in caso di emergenza e di calamità naturali detti le linee guida su come agire - siano totalmente naufragati nel mare magnum delle reali priorità del governo rosso giallo». È quanto dichiara l’On. Paolo Trancassini di FDI primo firmatario della legge sulla gestione delle emergenze di rilievo nazionale.

«Ancora una volta, come succede ormai da mesi, oggi abbiamo visto rimandare la calendarizzazione della proposta di legge di Fratelli d’Italia per la gestione delle emergenze mentre in prima linea assume la precedenza assoluta la discussione sullo Ius Soli proposto dall’On. Boldrini, immediatamente portata in commissione a partire da domani! Siamo sicuri che questa rappresenti la vera svolta che attendono gli Italiani? Ancora una volta la ricostruzione passa in secondo piano, lasciata sul binario morto da Errani e dalla De Micheli, ad oggi è priva del Sottosegretario di riferimento, senza alcuna nuova norma all’orizzonte senza la contezza reale del lavoro che il Commissario Farabollini sta svolgendo. Il Governo dimostra di essere tempestivo ed efficace su quello che serve a tenere unita la traballante e improbabile coalizione che lo sostiene - conclude Trancassini - mettendo in cima all'agenda il diritto di cittadinanza dimostrando ancora disinteresse per le 138 comunità colpite dal sisma».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori