Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Miele, a Posta il primo concorso «Grandi Mieli Millefiori»

Una iniziativa dell'Associazione Apicoltori dell'Alto Lazio

20/10/2019 19:07 

 

Mep Radio, in onda «Il valore dell'accoglienza tra cuore e ragion di stato»

©  (foto Massimo Renzi)

Si potrà seguire la trasmissione anche in streaming audio

20/10/2019 09:06 

 

Mep Radio, in onda l'incontro in Prefettura sul progetto «IT-Alert»

(foto Massimo Renzi)

Si potrà seguire la trasmissione anche in streaming audio

18/10/2019 20:59 

 
 

 
   

 

 

Scuole, dal Provveditorato sottodimensionamenti e accorpamenti

 

Paolo Trancassini
Paolo Trancassini

 
 
virgolette

Trancassini: «metterò in campo tutte le forze possibili affinché i nostri comuni non siano umiliati e ulteriormente penalizzati»

     

dalla Redazione
martedì 24 settembre 2019 - 19:28


«Con sconcerto ho appreso dalla stampa che il Provveditore agli studi della provincia di Rieti ha avanzato una proposta di accorpamento delle scuole del nostro territorio e che il Sindaco del Comune di Leonessa ha aderito a questo paradosso sostenendo l’unione con la scuola di Amatrice ed Antrodoco. Questo è un fatto gravissimo».

Lo dichiara l’On. Paolo Trancassini e prosegue, «è mia intenzione proseguire la battaglia per la difesa delle scuole di montagna e in particolar modo dei plessi scolastici dei comuni colpiti dal sisma. È ridicolo pensare di investire denaro sulla ricostruzione e contemporaneamente penalizzare i territori con la riduzione dei servizi essenziali come è l’istruzione, così come interrogarsi su quale sia la migliore strategia per le aree interne al fine di evitarne lo spopolamento e poi procedere con la chiusura le scuole».

«Ho difeso con le unghie e con i denti la scuola di Leonessa quando ero Sindaco e continuerò a farlo, non solo per la mia cittadina ma per l’intera provincia perché le scuole rappresentano un presidio di vita e una prospettiva di futuro per questi comuni – continua Trancassini – in particolar modo, le comunità segnate dal terremoto hanno bisogno di segnali positivi dalle Istituzioni e non di continue richieste di sacrificio, per questo ho presentato quattro volte in Parlamento nei vari decreti la proposta di una moratoria decennale che esulasse i comuni colpiti dal sisma dalle numerose politiche di riduzione dei servizi, ma che piuttosto concedesse loro incentivi per lo sviluppo e aiuti; tali richieste sono rimaste inascoltate ma non per questo intendo arrendermi di fronte ai fatti, anzi metterò in campo tutte le forze possibili affinché i nostri comuni non siano ulteriormente umiliati dagli accordi politici di qualche partito più interessato ai bilanci che alle esigenze dei cittadini e dei territori. Mettiamo fine alla logica dei numeri!». Così ha concluso Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia ed ex sindaco del comune di Leonessa.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori