Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Avr Group, Paolucci: «Ritardi inammissibili per gli stipendi arretrati»

Alberto Paolucci

«Uomini e donne vivono di stipendio. Azienda e Comuni

09/12/2019 18:38 

 

Il Natale del Centro famiglie Velino

Appuntamenti il 10 dicembre a Borgo Velino, il 18 dicembre ad Accumoli e il 20 dicembre a Posta

09/12/2019 18:17 

 

Pantani di Accumoli a rischio deturpazione?

250 trekker in cammino verso un luogo unico

09/12/2019 18:10 

 
 

 
   

 

 

Amatrice, il Sindaco Fontanella: «Benvenuti ai giovanissimi del CAI»

 


 
 
virgolette

In arrivo 120 ragazzi dagli 8 ai 18 anni

     

dalla Redazione
mercoledì 28 agosto 2019 - 09:50


Dal 30 agosto al 1 settembre si terrà il raduno “Una montagna di amicizia”, che vedrà riuniti ad Amatrice i giovanissimi del Club Alpino Italiano. Si tratta di 120 ragazzi dagli 8 ai 18 anni provenienti da Sezioni CAI di Lazio, Marche, Veneto, Friuli ed Emilia. Organizzatrici dell’evento, le sezioni CAI di Amatrice, Ascoli Piceno e Macerata.

«Sono molto lieto del fatto che Amatrice ospiti l’evento Una montagna di amicizia, che vede raccolti qui oltre 120 ragazzi, provenienti da cinque diverse regioni italiane, per trascorrere tre giorni insieme, in questo territorio che ha tantissime peculiarità, sia in termini di possibilità di svolgere attività sportive, che di meraviglie ambientali e naturalistiche – dice il Sindaco di Amatrice Antonio Fontanella -. Sono certo che i ragazzi faranno tesoro di tutto questo. I nostri giovani sono stati ospitati in Emilia Romagna e in Friuli e oggi, grati per questa dimostrazione di affetto, vogliono ricambiare. Mi auguro che questi tre giorni tra le nostre montagne siano per loro un’occasione per rinsaldare i rapporti di amicizia che nel tempo si sono creati tra loro e sono certo che questa occasione resterà per ciascuno di loro un meraviglioso ricordo per tutta la vita. Ringrazio il Club Alpino Italiano e in particolare le sezioni di Amatrice, Ascoli Piceno e Macerata per aver voluto organizzare questo evento qui ad Amatrice, perché Amatrice ha bisogno di essere conosciuta ed apprezzata in tutti i suoi aspetti, ha bisogno di persone che la vivano e la possano raccontare. Benvenuti, ragazzi. Amatrice vi accoglie con gioia».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori