Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

La Provincia di Rieti si rifà il look

©

Pubblicati bandi per nuove assunzioni

17/08/2019 10:02 

 

Trancassini: bene l’attenzione della Diocesi sulla riapertura delle Chiese

Ma il tema resta il «tempo»

14/08/2019 18:35 

 

Pirozzi: dopo la mia denuncia sbloccato l'iter dell'Alberghiero di Amatrice

© Sergio Pirozzi

«Possibile continuare ad avere una gestione commissariale lenta, inefficiente?»

14/08/2019 18:31 

 
 

 
   

 

 

Amatrice: lettera ai consiglieri di minoranza

 

Il Consiglio comunale di Amatrice
Il Consiglio comunale di Amatrice

 
 
virgolette

Il gruppo consigliare di maggioranza «Ricostruiamo insieme» sul ricorso per l'invalidazione del risultato elettorale

     

dalla Redazione
lunedì 12 agosto 2019 - 13:56


«Egregi Consiglieri del gruppo di minoranza, seguiamo con attenzione gli sviluppi degli incontri tra Voi ed alcuni rappresentanti dell'Amministrazione, ivi compreso ovviamente il Sindaco. Come evidente ogni occasione di dialogo e di incontro non può che essere accolta con apprezzamento e soddisfazione, tuttavia si deve sottolineare un limite nell'approccio che state proponendo. Ci riferiamo, senza inutili giri di parole, al ricorso da Voi presentato per l'invalidazione del risultato elettorale, il cui esito incerto viene utilizzato come una sorta di "incentivo" al dialogo; ma il dialogo è nell'ordine naturale delle cose e non ha bisogno di alcun incentivo». Così, in una lettera aperta, il gruppo consigliare di maggioranza del Comune di Amatrice.

«L'esito del ricorso è infatti una spada pendente non sull'attuale Amministrazione ma sulla comunità tutta, tanto più che tra gli elementi che avete indicato non vi sono soltanto gli errori materiali di verbalizzazione (che sapete essere irrilevanti), ma anche allusioni esplicite a meccanismi che gettano un'ombra di sospetto sull'intera cittadinanza. Siamo certi che Voi per primi - prosegue la lettera - non credete a questi sospetti, così come comprendiamo che da un momento di delusione possa scaturire una scelta avventata, ma a distanza di tempo deve necessariamente prevalere il senso di responsabilità, attraverso cui si dimostra - nei fatti - di porre il bene della Comunità al di sopra di tutto il resto».

«Ritirate il ricorso! Ritiratelo perché è stato un errore! Nessuno può conoscerne l'esito e può anche accadere che un giudice avventato consideri fondate certe affermazioni. A ciascuno di noi potrà accadere di tornare alle elezioni, vincerle o perderle - è la democrazia - ma l'ombra del commissariamento e del sospetto resteranno come un macigno sopra il futuro di tutta la Comunità. Per il resto - aggiungono dal gruppo di maggioranza - la partecipazione, il dialogo ed il confronto non sono certo temi astratti, ma sono uno degli impegni solenni che l'attuale Amministrazione ha assunto in campagna elettorale con tutta la cittadinanza: ivi compresi i Cittadini che hanno legittimamente preferito l'altra lista ed a maggior ragione Voi che ne siete i rappresentanti».

«Aspettiamo dunque da Voi un gesto di responsabilità e Vi rinnoviamo l'invito alla partecipazione, al dialogo ed al confronto, che saranno certamente un valore aggiunto per la crescita della Comunità, nella trasparenza delle posizioni, sia di sintesi che di dissenso», concludono dal Gruppo Consiliare 'Ricostruiamo insieme'.

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori