Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Nuovi presidi Slow Food si raccontano, dal terremoto si esce anche così

Fabio Guerci

A Cittareale si avvera il sogno di Fabio Guerci, produttore di giuncata dei Monti Reatini

21/09/2019 16:46 

 

Mep Radio, in onda l'incontro con i Sindaci del centro Italia

© (foto Gino Allegritti)

Si potrà seguire la trasmissione anche in streaming audio

20/09/2019 18:26 

 

GdF, reclutamento di 3 allievi riservato ai congiunti delle 'Vittime del dovere'

Termine di presentazione delle domande: ore 12.00 dell’11 ottobre 2019

20/09/2019 12:45 

 
 

 
   

 

 

Asl, appello agli anziani: facciano attenzione ai comportamenti con il caldo

 


 
 
virgolette

Al de Lellis registrata una media di 25-30 accessi al giorno correlabili all'ondata di caldo

     

dalla Redazione
giovedì 4 luglio 2019 - 17:21


Nelle ultime settimane a Rieti, presso l'ospedale de' Lellis, si è registrata una media di 25-30 accessi al giorno correlabili all'ondata di caldo. Lo comunica una nota in cui l'azienda sanitaria locale di Rieti rinnova l'appello all'attenzione e alla necessita' di adottare comportamenti corretti per evitare i colpi di calore, soprattutto per i pazienti cosiddetti "fragili"; cioe' persone sopra i 65 anni, disabili, malati cronici o persone che fanno uso abituale di farmaci, i neonati, i bambini molto piccoli.

Esaminando le statistiche di accesso del mese di giugno sono stati trattati, su un totale di 2902 accessi, 374 pazienti al di sotto dei 15 anni e 1048 al di sopra dei 65, con un aumento dovuto alle patologie correlabili all'ondata di caldo valutabile intorno al 15 per cento (disidratazione, colpo di calore, astenia).

I sintomi del colpo di calore sono mal di testa, debolezza, nausea, sete intensa, crampi, confusione mentale, dolori al torace, tachicardia, innalzamento della temperatura corporea, perdita di coscienza. Nel caso in cui si verifichi un malore dovuto al caldo, chiamare il 118 e, nel frattempo, far distendere la persona in un luogo fresco, sollevare le gambe, fare bere molta acqua e abbassare la temperatura corporea bagnando con attenzione il viso e il corpo.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori