Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

«Paesi che vai…» e Livio Leonardi fanno tappa a Rieti

Livio Leonardi

L'appuntamento è domani su Rai Uno ore 9:40 - 10:30

14/09/2019 12:13 

 

Mep Radio, in onda l'inaugurazione del pastificio Strampelli

Si potrà seguire la trasmissione anche in streaming audio

14/09/2019 08:34 

 

Scuola, a Rieti il trasporto scolastico parte dal primo giorno di scuola

Uno dei nuovi scuolabus

L'invito di Palomba a a mettersi in regola con i pagamenti

13/09/2019 09:12 

 
 

 
   

 

 

Rieti: celebrato il 205° anno della fondazione dell’Arma dei carabinieri

 


 
 
virgolette

Consegnati i riconoscimenti ai militari particolarmente distintisi in operazioni di servizio

     

dalla Redazione
mercoledì 5 giugno 2019 - 17:52


Si è svolta questa mattina, all’interno del Comando provinciale dei carabinieri di Rieti, la celebrazione del 205° anniversario della fondazione dell’arma dei carabinieri. Alla cerimonia, presieduta dal comandante provinciale colonnello Simone Sorrentino, hanno partecipato le massime autorità civili, militari e religiose della provincia, una rappresentanza dei comandanti di stazione e dei militari di ogni ordine e grado del comando provinciale dei carabinieri di Rieti, dei carabinieri forestali e del 16° nucleo elicotteri, l’associazione nazionale carabinieri, e le vedove e gli orfani assistiti dall’opera nazionale assistenza orfani dell’arma dei carabinieri.

Durante la commemorazione è stata data lettura dei messaggi inviati dal presidente della repubblica e dal comandante generale dell’arma. Dopodiché, il comandante provinciale, rivolgendo un saluto alle autorità ed ai militari presenti, ha ringraziato pubblicamente tutti i carabinieri del comando provinciale, del 16° nec carabinieri, del gruppo cc forestale e della scuola cc forestale, per l’impegno profuso nelle varie attività istituzionali espletate quotidianamente, elogiandoli soprattutto per la professionalità e per il costante, discreto, silenzioso lavoro, attraverso il quale contribuiscono tutti i giorni a rendere più sicura l’intera provincia.

L’arma territoriale, ha proseguito il comandante provinciale, nell’anno 2018, ha perseguito circa 4000 reati, arrestando 172 persone e denunciandone all’autorità giudiziaria in stato di libertà 1029; durante i più di 28 mila servizi esterni effettuati, con un incremento del 7% a parità di risorse rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sono stati controllati più di 80 mila persone a bordo di più di 65 mila veicoli, continuandosi altresì a svolgere una costante attività di antisciacallaggio nelle zone dei comuni di Amatrice ed Accumoli, grazie anche ai rinforzi provenienti dalla organizzazione mobile dell’Arma dei carabinieri.

Un particolare ringraziamento è stato rivolto alla popolazione della provincia di Rieti, la cui sicurezza è l’esclusiva priorità per i carabinieri del comando provinciale; popolazione che non ha mai esitato a richiedere l’intervento dell’arma in caso di bisogno, fornendo altresì un prezioso contributo informativo che ha spesso portato all’individuazione degli autori dei fatti reato con interventi mirati, efficaci e tempestivi da parte dei militari. Ciò è accaduto in occasione dell’individuazione dell’autore della rapina all’ufficio postale di Belmonte Sabino, arrestato in appena 48 ore, dell’immediata identificazione e successiva denuncia in stato di libertà di una persona resasi responsabile, nel capoluogo reatino, di una grave minaccia per futili motivi e mediante un coltello ai danni di una donna o ancora del tempestivo intervento di una pattuglia del nor – aliquota radiomobile della compagnia di poggio mirteto presso l’abitazione di una cittadina straniera la quale, percossa violentemente dal compagno, aveva chiesto aiuto al 112, ricevendo dall’operatore di centrale preziose indicazioni su dove nascondersi per fuggire alla furia dell’uomo.

Un commosso pensiero è stato poi rivolto ai tanti carabinieri prematuramente deceduti, alcuni dei quali erano rappresentati dai loro congiunti. In particolare, il colonnello Sorrentino ha voluto ricordare l’appuntato scelto Gennaro Acampa, operatore della centrale operativa di Cittaducale che una rara malattia lo ha troppo presto strappato all’affetto dei suoi cari, privando l’arma di un serio ed affidabile professionista, nonché il brigadiere Emanuele Reali nato a Rieti e cresciuto tra Leonessa e Rieti, caduto a Caserta nell’assolvimento del proprio dovere poiché travolto ed ucciso da un treno mentre stava inseguendo un malvivente.

È stata altresì ringraziata la provincia di Rieti, proprietaria di diverse caserme, che è riuscita, nonostante le contenute disponibilità finanziarie e di personale e le molteplici incombenze, a rendere gli edifici più sicuri e fruibili per i cittadini, come nel caso della caserma di Stimigliano ed ha consentito poi di porre le ineludibili premesse affinché l’agenzia del demanio possa avviare il processo di ricostruzione della caserma di Amatrice.

Sono state poi ringraziate tutte le amministrazioni comunali della provincia che, nonostante le limitate e croniche risorse economiche, cercano di potenziare il dispositivo di sicurezza attraverso l’implementazione di moderni sistemi di videosorveglianza - utilissimi strumenti per l’individuazione degli autori dei reati - nonché attraverso il fattivo impiego, negli ambiti di loro competenza, delle polizie locali consentendo così all’arma di concentrarsi sui propri compiti istituzionali. Si è proceduto infine, alla consegna dei riconoscimenti ai militari particolarmente distintisi in operazioni di servizio.

Personale premiato:

Con lettera di apprezzamento del Comandante  della legione carabinieri Lazio:
Cap. Bagnolo Francesco;
Lgt. C.S. ora in congedo Falduti Giuseppe;
Lgt. C.S. Ferrari Giovanbattista;
Mar. Magg. Dionisi Daniele;
App. Sc. Q.S. Petrollini Gianluca;
App. Sc. Q.S. Orlando Alessandro. 

Con lettera di apprezzamento del Comandante della legione carabinieri Lazio:
Mar. Magg. Pierbattisti Stefano;
Mar. Magg. Carrano Antonio;
Brig. Beneduce Lorenzo;
App. Sc. Marra Giacomo.

Con lettera di elogio del Comandante provinciale di Rieti:
Cap. Bagnolo Francesco;
Cap. Sebis Alessandro;
Mar. Magg. Cianelli Davide;
Mar. Magg. Ferretti Augusto;
Mar. Ca. Chiaretti Umberto;
Brig. Mannino Davide;
Brig. Renzi Alessandro;
App. Sc. Q.s. Ingrosso Antonio;
App. Sc. Q.s. Petrollini Gianluca;
App. Sc. Q.s. Orlando Alessandro.

Con lettera di elogio del Comandante provinciale di Rieti:
V. Brig. Del Manzo Andrea;
V. Brig. Belladonna Domenico;
App. Sc. Bernardini Roberto;
App. Sc. Villani Fabio.

Con lettera di elogio del comandante provinciale di rieti:
Mar. Magg. Pierbattisti Stefano;
Brig. Beneduce Lorenzo;
V. Brig. Tallarico Nicola;
App. Sc. Q.S. Ria Vito;
App. Sc. Cecere Antimo;
App. Sc. Marra Giacomo.

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori