Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Reate Festival, si chiude con un concerto dedicato a Bruno Cagli

Kent Nagano e Bruno Cagli

Arie dell’oratorio romano del seicento dedicate al fondatore del Festival ad un anno dalla scomparsa

12/11/2019 19:48 

 

Seminario dedicato all'Inclusione: 80 docenti ospiti nell'aula magna del Magistrale

Il corso di formazione prevede sei incontri pomeridiani e terminerà il 5 dicembre 2019

12/11/2019 09:19 

 

Nuovo incontro di Cittadinanza per RiData, si parla di Educazione

Nuovo appuntamento con uno sguardo al mondo della scuola e della formazione

05/11/2019 09:46 

 
 

 
   

 

 

Passo Corese, giù il sipario sulla Festa di Primavera e Maggio in Libri

 


 
 
virgolette

Un successo il laboratorio dell'estemporanea di pittura degli acquerelli per bambini

     

di Tommaso Paparusso
domenica 2 giugno 2019 - 19:08


Con la presentazione del libro "Il Teorema di Esistenza degli Zeri" di Chiara Scipioni, il mercatino e i lavori artigianali della Cooperativa Il Pungiglione e gli acquerelli di Pierina Ursitti, si è chiusa felicemente la Festa della Primavera e Maggio in Libri organizzata nella Biblioteca Comunale Abate Alano di Passo Corese.

L'ottimo risultato culturale ottenuto è culminato in particolare con il laboratorio dell'estemporanea di pittura degli acquerelli per bambini, i quali si sono cimentati e avvicinati con entusiasmo a questo mondo magico di colori, estro ed immaginazione. I ragazzi, nell'arcobaleno di colori, hanno espresso la loro personalità creativa presentandosi prima timidamente, per poi avere sempre più desiderio di dipingere, realizzare e trasportare la loro interiorità sul fantastico cartoncino messo a disposizione, in un insieme di colori e pennelli. Con l'occasione anche gli adulti non sono stati da meno provando anche loro questo attraente brivido pittorico.

È stato un momento particolare dove i cellulari ed i tablet sono stati accantonati, sostituiti da un vivace vociare di bambini con le loro curiosità, domande e richieste di consigli per eseguire, nella giostra dei colori, le loro pitture. Tutto questo ancora una volta per non dimenticare e dimostrare che se i bambini sono incuriositi, affascinati e invogliati in qualsiasi lavoro artigianale, le play station e tutta la tecnologia che li circonda, diventano strumenti obsoleti, che non possono sostituire l'innata curiosità e manualità creativa dei nostri ragazzi.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori