Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Ex Risorse Sabine, Calisse: i lavoratori vittime di politiche scellerate

© Mariano Calisse

In Provincia stiamo lavorando per sanare almeno in parte la situazione debitoria della società

17/11/2019 12:35 

 

LSU, Ventura: apprezzamenti da tutti ad eccezione di Calisse

© Antonio Ventura

Bene allo stanziamento della Regione Lazio

16/11/2019 19:32 

 

Azione Studentesca Rieti: «Da 30 anni oltre ogni muro»

Blitz del movimento per ricordare la caduta del Muro di Berlino

09/11/2019 19:39 

 
 

 
   

 

 

«Dateci retta», a Roma con la Cgil per la protesta dei pensionati

 


 
 
virgolette

Otto pullman dalla provincia di Rieti per la Manifestazione Nazionale dei Pensionati a Roma

     

di Walter Filippi - Segretario Spi Cgil Rieti Roma Est
venerdì 31 maggio 2019 - 17:17


Con lo slogan «Dateci retta», domani, sabato 1° Giugno, ci sarà la manifestazione nazionale unitaria dei sindacati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil pensionati a Roma in Piazza San Giovanni alle ore 9:30 . Dalla Provincia di Rieti partiranno 8 pullman organizzati dal Sindacato Pensionati della CGIL con partenza alle ore 7:30 dal piazzale dello Stadio Centro Italia di Rieti, da Antrodoco, Stimigliano, Poggio Mirteto e Poggio Moiano.

Hanno aderito alla manifestazione e parteciperanno da Rieti folte delegazioni delle Associazioni dei giovani di Controvento, di ANPI, ARCI e AUSER. Le motivazioni della protesta sono molto sentite dai pensionati dopo il taglio delle pensioni fatto dal Governo che ha decurtato 5,6 milioni di pensionati dal mese di aprile con prelevamento a conguaglio nel mese di giugno prossimo e che frutteranno al Governo circa 100 Milioni di euro , 3,5 Miliardi di euro in tre anni.

È dal 2011 con il Governo Monti e la Legge Fornero che le pensioni sono state usate come capitolo di spesa da assottigliare per destinarlo ad altro, nonostante i lavoratori hanno versato contributi tutta la vita per una vecchiaia dignitosa e per il diritto a curarsi. La manifestazione nazionale di sabato è per richiedere un servizio sanitario adeguatamente finanziato perché la nostra società sta invecchiando, bisogna superare le liste di attesa e abolire i ticket , occorre investire nella medicina del territorio , nelle cure intermedie e nella domiciliarità , perché purtroppo in questi ultimi anni è aumentato il numero delle persone che hanno rinunciato a curarsi.

Occorre una legge sulla non autosufficienza perché, aumentando il numero delle persone in difficoltà, servono più risorse per le famiglie con tali problematiche in casa. Infine serve una legge per un invecchiamenti attivo ed in salute perché gli anziani di oggi e di domani sono una risorsa e non un peso. Ultima richiesta, non per importanza, è la riduzione delle tasse perché paghiamo più di tutti i pensionati d'Europa e perché le risorse recuperate dalla lotta all'evasione e all'elusione devono essere destinate alla riduzione della pressione fiscale sui pensionati e sui lavoratori.

Pertanto, per le motivazioni argomentate, è importante una grande e massiccia partecipazione alla Manifestazione Nazionale a Roma in piazza San Giovanni .

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori