Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Sanità, Cicchetti: «Questa la realtà che sta vivendo l’Ospedale di Rieti»

© Antonio Cicchetti

«C’è la sensazione che da Roma si voglia costringere il DG a scelte tendenti a riequilibrare i conti degli Ospedali romani»

18/04/2019 19:31 

 

Turismo, ok alla sinergia tra pubblico e privato

Sinibaldi: «un lavoro di programmazione e collaborazione mai realizzato in passato»

18/04/2019 19:21 

 

Terremoto: Tajani dona 10mila euro ad Accumoli

© Mons. Domenico Pompili e Antonio Tajani (Fotoflash)

Il Presidente dell'Europarlamento: per realizzare la Casa della Cultura

12/04/2019 21:17 

 
 

 
   

 

 

Fratelli d’Italia e Direzione Italia: «l’Università resta»

 


 
 
virgolette

«Migliorando la gestione possiamo farla crescere» affermano Carrozzoni e Eleuteri

     

dalla Redazione
giovedì 11 aprile 2019 - 09:12


«Il delicato tema dell’Università a Rieti merita, a nostro avviso, una riflessione di più ampio respiro che si fondi su un approccio di prospettiva e strategico, non di retroguardia, e che vada ben oltre le pur importanti logiche contabili. I nostri movimenti, così come l’intero centrodestra che guida il Comune di Rieti e, finalmente, anche la Provincia di Rieti, considera l’Università imprescindibile non solo per il presente ma soprattutto per il futuro dell’intero territorio che guarda oltre le mura cittadine. E’ bene ribadire con forza, per l’ennesima volta, che il centrodestra reatino non rinuncerà mai all’Università. Innanzitutto perché la considera un fattore di arricchimento e di vitalità culturale e formativa del territorio, e poi perché non si può pensare ad un territorio che punti ad attrarre intelligenze, investimenti, ricerca e sviluppo e che allo stesso tempo rinunci ad offrire degli importanti corsi universitari». È quanto dichiarano i coordinatori cittadini di Fratelli d’Italia e Direzione Italia, Matteo Carrozzoni e Stefano Eleuteri.

«Chiarito il concetto che l’Università non si tocca, a nostro avviso è importante sottolineare anche l’importanza dello strumento Consorzio Sabina Universitas, garanzia di rappresentatività territoriale e di capacità di indirizzo dell’offerta didattica in relazione alle scelte strategiche di un territorio e che, ne siamo certi, svolgerà tale funzione anche in futuro, attraverso una gestione economica e strategica che dovrà, però, certamente migliorare. Ma anche su questo siamo fiduciosi. Condividiamo recenti appelli al coinvolgimento di altri soggetti istituzionali e privati nell’Università reatina che possano garantire non soltanto sostegno economico ma anche prospettive e visioni. L’Università reatina - concludono Carrozzoni e Eleuteri - è un patrimonio non soltanto della Città ma di un territorio di area vasta che travalica i confini del capoluogo e si rivolge a tutta una porzione di territorio del Centro Italia che deve tentare di rilanciarsi. Con l’aiuto di coloro che hanno davvero a cuore le sorti di questa nostra provincia e non si rassegnano alle difficoltà, siamo convinti che non soltanto l’Università possa essere salvata ma addirittura ampliata e migliorata. Noi lavoriamo in questa direzione».

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori