Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

A San Giorgio come all'Opera

Il secondo dei concerti d’autunno organizzati dalla Fondazione Varrone

19/09/2019 17:04 

 

Valle del Primo Presepe, Protocollo d'Intesa tra Diocesi e Comune di Greccio

Domani al Santuario di Greccio la firma del progetto di valorizzazione dell’intuizione avuta da san Francesco nel Natale del 1223

19/09/2019 09:32 

 

Musica è comunicazione: torna il Rieti Guitar Festival

Edoardo Blasetti

Dal 26 al 29 settembre la nona edizione

19/09/2019 09:24 

 
 

 
   

 

 

Il Corecom Lazio ad Amatrice per il premio «Raccontare per ricostruire»

 


 
 
virgolette

Petrucci: «L’emittenza locale rappresenta la voce delle comunità»

     

dalla Redazione
giovedì 14 marzo 2019 - 09:00


Si svolgerà ad Amatice, il prossimo 15 marzo, la premiazione del concorso “Raccontare per ricostruire. Il sisma attraverso la narrazione delle emittenti regionali”, bandito dal Corecom Lazio e rivolto alle radio e tv locali del Lazio, che meglio hanno saputo raccontare lo sforzo di rilancio delle popolazioni e dei comuni colpiti dal sisma. Il concorso rientra nel progetto “Tv di comunità – Raccontare per ricostruire”, realizzato quest’anno dai Corecom dell’Italia centrale che hanno aderito all’iniziativa promossa dal Corecom Umbria e che, mediante la narrazione di notizie positive relative a temi di economia, cultura, turismo e legami sociali, hanno voluto dare un reale contributo alla valorizzazione e alla promozione dei territori colpiti dal sisma, attraverso il coinvolgimento delle emittenti televisive e radiofoniche locali.

«Con questa iniziativa - ha affermato il Presidente del Corecom Lazio, Michele Petrucci, presentando l’evento - oltre a sostenere il ruolo sociale dell’informazione locale, il Corecom Lazio vuole contribuire, con il coinvolgimento delle emittenti televisive e radiofoniche locali, alla promozione dei territori colpiti dal sisma, nella convinzione che il racconto di quanto accade nelle zone colpite dal sisma può contribuire a tenere viva l’attenzione, a sostenere la ricostruzione (sia materiale che immateriale) e a far riflettere le comunità stesse sulle loro potenzialità».

Per Petrucci: «L’emittenza locale rappresenta la voce delle comunità e come tale costituisce un fattore irrinunciabile di libertà e pluralismo che la Regione Lazio sostiene con azioni e iniziative concrete come dimostra il piano di interventi a sostegno dell’editoria, delle emittenti televisive e radiofoniche locali, della distribuzione locale della stampa quotidiana e periodica nonché delle emittenti radiotelevisive e testate on line locali».

Il programma dell’incontro, organizzato in collaborazione con ANCI Lazio e Comune di Amatrice, presso la Sala Mensa del Polo del Gusto, prevede anche un confronto tra addetti ai lavori su come i territori vengono raccontati dall'emittenza locale, anche per dare voce in chiave positiva alle zone colpite dal sisma nel 2016, attraverso il racconto di “buone notizie”. Verranno, inoltre, presentati i documentari realizzati dalle emittenti tv e radio che hanno partecipato all'avviso pubblicato dai Corecom.

«Sarà l’occasione - ha concluso Petrucci - per discutere sull’informazione locale come bene comune e riflettere sul valore sociale dei media regionali per il territorio e le comunità del Lazio».

Ecco le emittenti che saranno premiate: Telemontegiove per l’area tematica Legami sociali e cultura con il documentario “Capricchia 2018”; Teleuniverso per l’area tematica Economia e turismo con “Voglio andare ad Amatrice e vedere”; l’emittente radiofonica Spazio Radio di Roma per l’area tematica Ambiente e Società con il servizio “Il paese fatto di pietre”. Una menzione speciale, infine, è stata riservata dalla giuria a Gold Tv per il documentario “Amatrice 2018”.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori