Mep Radio

Quotidiano d'informazione

Untitled
   Cerca una notizia
tutte le notizie di: oggi | ieri | l'altro ieri | di una data specifica
 

Mafie, Sinibaldi: «La lotta quotidiana è dovere di ogni italiano onesto»

Un momento della manifestazione

Oggi il corteo contro le mafie organizzato da «Libera»

21/03/2019 12:24 

 

Amatrice: riaperta la ‘zona rossa’

© Corso Umberto I aperto al traffico

Di Berardino-Valeriani: l’area consegnata al Comune

21/03/2019 12:20 

 

Calcio, Rieti – Viterbese: denunciati due tifosi

© Lo stadio Manlio Scopigno

Due ultras viterbesi nei guai: lanciarono un sasso contro due mezzi della Polizia di Stato

21/03/2019 08:02 

 
 

 
   

 

 

Controlli dei carabinieri a Stimigliano

 


 
 
virgolette

Un arresto e due denunce il bilancio dell'operazione

     

dalla Redazione
sabato 16 febbraio 2019 - 09:07


Nella giornata di ieri, dalle prime luci dell’alba fino a tarda serata,  12 militari della compagnia di poggio mirteto e precisamente delle stazioni carabinieri di Stimigliano, Poggio Mirteto e Torri in Sabina, con l’ausilio di personale dell’aliquota radiomobile, hanno attivato una serie di posti di controllo nell’abitato di Stimigliano, compresa la zona dello scalo e nel territorio del comune di Forano.

Il servizio, con finalità preventive, si è svolto con l’ispezione e l’identificazione degli avventori di alcuni esercizi commerciali e di numerosi utenti della strada.

Complessivamente sono stati identificati 91 soggetti dei quali 23 cittadini stranieri, controllate 4 attività aperte al pubblico e 72 tra automezzi e motocicli.

Nella tarda mattinata, personale dell’arma di Stimigliano è intervenuto in un comprensorio abitativo nella periferia di Forano e su richiesta dei residenti, ha accertato l’abbandono di due cani e denunciato in stato di libertà delle proprietarie, due donne italiane incensurate rispettivamente di 32 e 55 anni.

Nel pomeriggio della stessa giornata, sempre i militari della stazione di Stimigliano, con l’ausilio dei colleghi dell’aliquota radiomobile della compagnia di Poggio Mirteto, hanno fermato nelle vicinanze di quello scalo ferroviario, un uomo di origini georgiane di 50 anni colpito da un provvedimento restrittivo della libertà personale, emesso dalla corte di appello di Roma, dovendo scontare una pena di un annodi reclusione per il reato di furto; lo stesso dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale  di Rieti.

 

 


 

 

invia l'articolo

Condividi l'articolo su


   
 




:::::: Disclaimer & Privacy Policy   © 2007-2019  - www.ilgiornaledirieti.it .it - Tutti i diritti riservati ::::::
Non è consentito il riutilizzo in altre opere multimediali del materiale pubblicato salvo esplicita autorizzazione degli autori